La classifica delle città più vivibili del Sole 24 Ore: Brindisi al 92° posto (su 107)

qualità-della-vita-2013-sole-24-oreBrindisi è al 92° posto nella classifica delle città italiane più vivibili nel 2013 stilata dal Sole 24 Ore. Secondo tra i capoluoghi pugliesi, quello adriatico è secondo soltanto a Lecce, che occupa il 90° posto. La speciale graduatoria del quotidiano economico tiene conto di fattori quali affari e lavoro, ordine pubblico, poplazione, servizi e ambiente, tempo libero, tenore di vita. Non un piazzamento esaltante, quello di Brindisi e degli altri maggiori centri pugliesi, ma non è una novità. Se l’elenco non premia la Puglia, Brindisi può comunque fregiarsi di una consolazione, per quanto magra: rispetto al 2012 la situazione è migliorata o, per dirla tutta, è peggiorata meno in confronto a quella delle dirette “concorrenti”. Lo scorso anno, infatti, occupava il 104° posto. In cima alla classifica, neanche a dirlo, tutte città settentrionali: primissima Trento con 623 punti (quelli di Brindisi sono 444, due in meno di Lecce), seguita da Bolzano (603 punti e perdita del primato) e Bologna (601 punti e scalata di sette posti in classifica rispetto al 2012). Ultimo posto, invece, per Napoli (417 punti), poco più su Palermo e Reggio Calabria (appaiate a quota 427 punti) e quartultima Taranto (428 punti).

La classifica completa si può leggere cliccando qui: Qualità della vita 2013

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter