Nasce il partito dei separati. Il brindisino Cellie sarà coordinatore per il Sud Italia

Al centro Francesco Cellie
Al centro Francesco Cellie

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota a firma di Francesco Cellie, nominato coordinatore per il Sud Italia del neonato partito MoIS: “Movimento italiano separati”.

E’ con innegabile emozione che ho il piacere di annunciarvi che il 4 aprile in Roma presso l’Hotel Nazionale in Piazza Montecitorio 131 (sala cristallo), rappresentero’ in qualita’ di coordinatore delle regioni sud il neonato partito MoIS (MOVIMENTO ITALIANO SEPARATI): La mia\nostra decisione e consapevolezza e’ stata dettata dalle forzose circostanze che hanno visto me e centinaia di migliaia di donne e uomini separati straziati da cio’ che ho piu’ volte concettualmente ribadito essere il “SISTEMA ERODE” al quale siamo assoggettati e resi di fatto schiavi.

 E’ il momento dell’adunata generale di tutti coloro che credono ancora che la famiglia deve essere al centro di ogni ragion politica e di Stato, e che la giustizia dovrebbe trattare in maniera meno sommaria situazioni che implicano le generazioni e le vite di troppi innocenti. Da decenni infatti le associazioni, denunciano la gestione troppo “leggera” del tema delle separazioni, che arrivano non solo a malcontenere ma spessissimo a fomentare conflittualita’ eccessive che con le dovute accortezze ed applicazioni (non interpretazioni) della legge potrebbero essere agevolmente superate.

Stavolta il popolo dei separati (nonni, figli, madri, padri e tutti coloro che vorranno aderire) e’ unito in un’unica voce da Bolzano a Pantelleria nel nome dei figli e della famiglia. Nel conseguire i nostri obbiettivi ci avvarremo di esperti consulenti giuristi, quali, in primis, l’Avv. lorenzo Iacobbi, noto familiarista di livello nazionale, i quali raccoglieranno ed elaboreranno le nostre istanze provvedendo alla realizzazione e stesura di proposte di legge da presentare in Parlamento affinché si arrivi ad una giustizia equa e giusta per tutti ma soprattutto per i nostri figli.

Colgo l’occasione per abbracciare virtualmente tutti coloro che mi\ci hanno sostenuto da sempre, ai quali va la mia\nostra riconoscenza ed amicizia”.

joezampetti
snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter