Oria, 61enne muore in ospedale: venti medici indagati

Sono venti, tra medici e personale infermieristico, le persone indagate per la morte della 61enne di Oria Maria Spina, avvenuta nell’ospedale “Giuseppe Moscati” di Taranto il 27 marzo scorso. La loro iscrizione nel registro degli indagati è un atto dovuto poiché, dopo la denuncia presentata dai famigliari della donna, la procura di Taranto ha deciso di disporre l’autopsia sul corpo della 61enne: un esame al quale deve essere consentito anche alle parti che potrebbero essere ritenute eventualmente responsabili del decesso, di prendere parte.

L’autopsia è stata affidata dal sostituto procuratore di Taranto Daniela Putignano al medico legale Jimmi Carbotti, e solo i risultati dell’esame potranno far luce su quanto accaduto. Non è infatti chiaro cosa abbia ucciso la donna. Ricoverata in un primo momento nell’ospedale Giannuzzi di Manduria, Maria Spina è stata trasferita successivamente al Giuseppe Moscati di Taranto per via della gravità del suo quadro clinico. E lì, per cause che ora l’autopsia dovrà chiarire, è morta.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter