Oria, a Pasquetta e il 25 aprile visite guidate dedicate ai turisti: alla scoperta delle “mummie” e degli altri tesori

mummie-cattedrale-oria
Le “mummie” dell’Arciconfraternita della Morte nei sotterranei della cattedrale

Si riceve e pubblica:

Per il giorno di Pasquetta e per il ponte del 25 Aprile Oria apre le sue porte e i suoi monumenti. Nel centro storico e sotto le mura e le torri del castello svevo si raggiunge la maestosa basilica cattedrale.
Nella chiesa sarà allestito un servizio di accoglienza e informazione turistica e le guide della Cooperativa Nuova Hyria effettueranno le visite guidate ai “tesori” della Basilica, nelle cripte, nei sotterranei, sulla torre e nella Pinacoteca dalle ore 9 alle 20.
In mostra, oltre alle statue dei santi, le reliquie e gli argenti, anche antichi reliquari e, per la per la prima volta visibili ed esposti, tra cui un’urna contenente un teschio con frammenti ossei di un Martire idruntino. Nell’oratorio dell’Arciconfraternita della Morte, oltre alle “mummie” saranno esposte le statue della Passione e le Processioni in miniatura.
Al santuario di San Cosimo alla Macchia, il Museo etnografico regionale Pugliese (Museo della civiltà contadina pugliese) in tre ampi saloni offrirà una rappresentazione in sezione del mondo contadino, della vita sociale e dei mestieri scomparsi. Tra le curiosità reperti e oggetti di tortura dell’Inquisizione con le “maschere della vergogna”, una berlina e una ghigliottina usate nel 1800 a Lecce e Catanzaro e rari oggetti di detenzione, come la “palla al piede” e le manette.
Infine un regalo per grandi e bambini la vastissima collezione di conchiglie, di farfalle, di insetti e di reperti provenienti dall’Amazzonia.
Per informazioni e Prenotazione delle Visite: 335 7261616 – 3203789070 – 3382655360.
E-mail: nuovahyria@libero.it

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter