Il libro “I racconti di Papa Francesco” ai detenuti del carcere di Brindisi

i rcconti di papa francescoSi riceve e pubblica:

Un gesto concreto di vicinanza ai detenuti ed alla casa circondariale di Brindisi. Nei giorni scorsi una folta delegazione del volontariato brindisino ha donato, su sollecitazione dell’Oratorio S.I.N.G. di Oria, circa cento volumi del libro “I racconti di Papa Francesco” scritto dal noto giornalista Rosario Carello. Carello ha raccolto ottanta racconti, anche inediti, sulla vita di Papa Bergoglio. “Papa Francesco – è il commento di Roberto Schifone, Presidente dell’Oratorio S.I.N.G. – è una figura affascinante. Dopo aver avuto l’opportunità di conoscere Rosario Carello durante la festa di Don Bosco abbiamo pensato che questo libro possa fare del bene a chi, in questo momento, vive situazioni di difficoltà, le storie di Papa Francesco donano tanta serenità e voglia di vivere”. Ad accogliere la delegazione la Direttrice della Casa Circondariale di Brindisi, la Dott.ssa Annamaria Dellopreite. Hanno risposto all’invito del SING il Rotary Club Valesio di Brindisi, rappresentato dalla Presidente Mimma Piliego, l’AVIS di Oria, rappresentata dal Presidente Giancarlo Mingolla, il Movimento per l’Infanzia Puglia rappresentato da Antonella Menga, l’Università Popolare Oritana, rappresentata dalla consigliera Carmela Mazza, l’ass. Speranza per la vita, rappresentata dal presidente Antonio Mele, il Pozzo e l’arancio, rappresentato dalla consigliera Luana Gioia. Al progetto hanno aderito, anche, l’ass. Divertendoci insieme e Milites Fridericii II di Oria. Già diverse case circondariali d’Italia hanno ricevuto in dono il libro di Rosario Carello, un modo differente di essere vicino ai detenuti. Durante l’incontro la direttrice ha annunciato che parte dei libri saranno donati ad alcuni detenuti che hanno seguito un percorso di fede e che, nei giorni scorsi, hanno ricevuto il dono del battesimo e della confermazione. L’incontro, cordiale e fraterno, è un un punto di partenza tra le associazioni di volontariato presenti e la casa circondariale. Nei prossimi giorni, su iniziativa del Rotary Club Valesio, si terrà un nuovo  incontro per programmare nuove iniziative tese al sostegno di progetti di socializzazione per i detenuti. “Siamo contentissimi per questo piccolo sogno realizzato, siamo grati alla dott.ssa Dellopreite per aver accolto il nostro progetto e per la disponibilità dimostrataci. Un modo differente, questo, per vivere la Settima Santa”. In una intervista Rosario Carello, visibilmente emozionato, ha confidato ai presenti : “Sono andato a portare questo mio libro al Papa, lui rideva come a dire ecco l’ennesimo libro, ma quando gli ho detto che lo avrei portato nelle carceri e che volevo portare un suo messaggio ai detenuti si è fatto serio.  “Devi dire loro” – mi ha detto – “di pregare sempre per me, perché ne ho bisogno, che io prego per loro e che li porto nel cuore!”.
Ufficio stampa oratoriano

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter