Francavilla, il consigliere Galiano (Ncd): «Non voterei a prescindere il duo Sgura-Vitali, quindi sì a Bruno»

luigi-galiano-in-sala-consiliare-francavillaCinque anni fa, si trovava in prima persona a dover decidere se e con chi eventualmente apparentarsi al ballottaggio. Oggi, invece, il suo posto è dall’altra parte della staccionata: dover trattare per dare eventualmente una mano a uno dei due candidati giunti al ballottaggio. Si tratta di Luigi Galiano, candidato consigliere comunale più suffragato in quota Nuovo Centro Destra – 602 preferenze e uno scranno assicurato nelle assise – e che, proprio come un lustro fa, quando avrebbe voluto riproporre il Laboratorio Brindisi anche a Francavilla, sembra già avere le idee chiare: «Sarò coerente rispetto all’altra volta: non potrei mai votare il duo Sgura-Vitali, quindi a prescindere da qualsiasi accordo, che allo stato non c’è, io oggi voterei Bruno, che nel 2009 votò per me».

Ed effettivamente, nel 2009 Bruno era tra i pochi all’interno del suo partito – Il Pd, che al primo turno era sceso da solo con candidato sindaco Tommaso Resta – a sostenere l’opportunità di schierarsi al ballottaggio con Galiano, all’epoca però sostenuto anche da Euprepio Curto. L’accordo ufficiale tra i centristi e i democratici all’epoca non fu siglato, ma l’attuale candidato di centrosinistra s’impegnò personalmente ad appoggiare Galiano. Ed ecco che la storia si ripresenta, a parti invertite. Con il secondo candidato consigliere più suffragato di Francavilla pronto a ricambiare il favore, perlomeno a titolo personale.

Eliseo Zanzarelli

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter