Week end a Lecce con i campionati nazionali sbandieratori: a rappresentare la Puglia, Rione Lama e Città di Oria

sbandieratori città di oria
Asd Città di Oria

Avrà inizio questo week-end, tra piazza Libertini e l’ex convento dei Teatini, a Lecce, la XXXIV edizione dei campionati nazionali sbandieratori, dove saranno protagonisti i gruppi sbandieratori oritani “Rione Lama” e “A.S.D. Città di Oria” tra i venti in gara provenienti da ogni parte d’Italia.

I due gruppi brindisini, unici gruppi pugliesi in gara, vantano successi ai precendenti campionati di categoria e nei campionati di seconda categoria: il gruppo gialloverde del Rione Lama è stato per ben quattro volte campione nazionale musici e due volte con l’esercizio della Grande Squadra in categoria A1, attuale Tenzone Aurea, ed è stato anche il gruppo vincitore, nel 2002, del campionato a2, attuale Tenzone Argentea; storia recente per il gruppo A.S.D. Città di Oria, nati solo nel 2011, ma che ha già in cassaforte il prestigioso salto di categoria in Tenzone Aurea, dopo gli ultimi tre anni passati tra preliminari per l’accesso alla Tenzone Argentea e la stessa, conquistata appena lo scorso anno a Cori (LT).

Rione Lama di Oria
Rione Lama di Oria

I gruppi sbandieratori se la vedranno dunque con gruppi blasonati come “Ente Palio Città di Ferrara”, primi lo scorso anno ai campionati di Ascoli Piceno con le specialità singolo tradizionale e coppia tradizionale grazie al duo Baraldi-Malagoli (ai vertici delle classifiche dal 2008, solo nel 2012 hanno dovuto cedere il passo alla coppia ascolana di Porta Romana Ercoli-Gattoni), Porta Solestà di Ascoli Piceno, campioni uscenti nelle specialità Grande Squadra e Musici, e “Città Murata” di Montagnana (PD), che lo scorso anno si è aggiudicata l’esercizio della Piccola Squadra.

Il programma dell’evento prevede, contornato da tanti stand enogastronomici salentini per far apprezzare ai gruppi sbandieratori, ma anche ai turisti leccesi, la qualità e la genuinità dei prodotti tipici locali, una cerimonia di apertura il venerdì sera nella centralissima Piazza Sant’Oronzo, per proseguire il mattino dopo con le qualificazioni alle fasi finali degli esercizi Grande Squadra e Musici in piazza Libertini, nella quale si terranno le finali serali, e con il Singolo Tradizionale al convento degli ex Teatini; stessa procedura per la giornata di domenica con le fasi preliminari del mattino che si terranno, per l’esercizio Piccola Squadra nella piazza delle Grandi Squadre e per l’esercizio Coppia Tradizionale sul piazzale del Singolo Tradizionale. Domenica sera, al termine delle fasi finali, si assisterà alla cerimonia di chiusura che decreterà il gruppo campione d’Italia 2014.

Per quanto riguarda gli esercizi individuali, gli atleti gialloverdi del Rione Lama si presenteranno con Alfonso Palumbo, sia con il singolo che con la coppia, medaglia di bronzo nel 2007 con la specialità Singolo Tradizionale ai campionati di Ferrara, Stefano Matarrelli, in doppio con Palumbo, Carmine D’Amuri, singolo, e i giovani Salvatore Marciante e Antonio Petarra con il secondo esercizio della coppia, mentre per A.S.D. gareggeranno i singoli Domenico Galluzzo e Marco Rubino, ex atleta del gruppo “I Carvinati” di Carovigno e solo ventesimo lo scorso anno ad Ascoli Piceno ma campione nazionale con l’esercizio Piccola Squadra nel 2012 ai campionati di Faenza (RA), mentre per le coppie gareggeranno Antonio Cozzetto-Elia De Livrano e Braccio-Masiello, tutti vincitori dell’esercizio Grande Squadra dello scorso campionato di Cori.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter