Il 24 settembre si parla di integrazione tra i popoli nel fossato del castello a Francavilla

AFRICA DI ERICASi riceve e pubblica:

L’integrazione fra i popoli è il tema dell’iniziativa scelta tra le proposte presentate all’Amministrazione Comunale in riferimento al concorso di idee che si è voluto riproporre anche quest’anno nell’ambito delle attività di cittadinanza attiva e delle politiche giovanili. La selezione finalizzata al coinvolgimento dei giovani cittadini per la realizzazione di un’iniziativa culturale di interesse pubblico, da realizzare nell’ambito degli eventi estivi, ha visto vincitrice l’idea presentata dalla dott.ssa Simona Dirella insieme ad un gruppo di giovani francavillesi. Il nome dell’iniziativa è TerrAmo in riferimento alla volontà di sensibilizzare i cittadini alla cura del territorio e all’integrazione fra i popoli.

L’evento previsto per mercoledì 24 Settembre con inizio alle ore 19:30 presso il fossato di Palazzo Imperiali, affronta il tema dell’integrazione fra i popoli ed in particolare il continente africano.
Sarà presentato dal giornalista e scrittore, Giuseppe Puppo, il libro scritto da Erica Zingaropoli dal titolo “L’Africa di Erica” in cui si parla della curiosità che in un primo momento ha spinto Erica a portarsi in Africa e del c.d. “mal d’Africa” che successivamente l’ha assalita al suo ritorno in Italia e che l’ha costretta a ritornare nel continente nero. La presentazione sarà accompagnata dalla recitazione di alcune pagine del libro da parte dell’attrice Roberta Natalini, accompagnata alla chitarra dalla musicista Sara Martina.
La serata sarà allietata dall’esibizione del gruppo multietnico “Ghetto Eden”, gruppo dalle sonorità salentine e senegalesi che si è spesso esibito con un altro famoso gruppo nostrano, i Sud Sound Sistem, dalla performance dell’artista salentina Tania Pagliara, dai giochi di fuoco dell’artista portoghese di strada Sergio Fumo e dalla degustazione di specialità africane e vini locali.
Il comitato cittadino “miglioriAMO FRANCAVILLA” si era occupato volontariamente della pulizia del fossato negli ultimi giorni del mese di agosto. L’appuntamento del 24 settembre vuole essere pertanto un momento inaugurale per una possibile fruizione del fossato che, anche a seguito di questa iniziativa proposta dai cittadini, possa diventare luogo di nuovi eventi con la collaborazione di tutti.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter