Esplosione a Francavilla, inquilini dal sindaco: “Non sappiamo quando rientreremo”

Non sanno ancora quando potranno rimettere piede nelle loro case le famiglie della palazzina di via Arrigo Boito, danneggiata la scorsa notte dall’esplosione e dal conseguente incendio nel negozio d’abbigliamento “Pinkopallino”, in via San Francesco D’Assisi. Questo pomeriggio gli inquilini, vittime ignare di quel folle gesto costato la vita al suo stesso autore, hanno incontrato a palazzo di Città il sindaco Maurizio Bruno per sapere da lui se e come il Comune intenda agire per sopportarle. Il primo cittadino ha garantito loro che sarà fatto quanto in suo potere per accelerare ogni pratica, ogni percorso burocratico. Ha assicurato anche un aiuto sul versante del supporto psicologico ai bambini e non solo: ma solo questo. Le conseguenze economiche dell’accaduto non potranno che ricadere sulle stesse famiglie le quali da giorni hanno trovato accoglienza presso le case di amici e parenti, ma non nascondo lo stato di disagio in cui versano una situazione che fino alla sua vigilia non immaginavano possibile. Nel video, l’intervista all’amministratice del condominio danneggiato Mariarosario D’Ambrosio e a suo marito Fabio Madaro.

banner rizzo carpe diem

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter