Francavilla, il consigliere Galiano (Ncd) sul piano farmacie: «Noi resteremo in Consiglio e voteremo coerentemente a favore»

Luigi Galiano
Luigi Galiano

Si riceve e pubblica:

Intendo stigmatizzare la querelle che sta montando in queste ultime ore sulla questione del Piano Comunale delle Farmacie, atteso che non vedo il motivo per cui la politica sta litigando anche quando “sembrerebbe” essere d’accordo sulla necessità che il Quartiere San Lorenzo abbia una propria farmacia.
Il Nuovo Centrodestra sull’argomento ha le idee ben chiare e ce le ha sin dal 2012 quando, in modo forte, a mezzo dei suoi attuali rappresentanti, si oppose al piano votato dall’amministrazione Della Corte che, di fatto, privò di tale importantissimo presidio quella zona della città.
Il gruppo che mi onoro di rappresentare sosterrà senza alcuna riserva l’amministrazione Bruno nell’approvazione della delibera oggetto della discordia che verrà portata in consiglio comunale il 10.11.2014.
Come già detto, mostrammo tutto il nostro disappunto per quella scellerata scelta politica del 2012, motivandola esaustivamente nel merito della sua illegittimità politico/amministrativa dicendo chiaramente, in consiglio comunale, che la politica stava sbagliando e che il suo fallimento sarebbe stato accertato nelle aule di Tribunale (noi facevamo ovviamente riferimento alla sola giustizia amministrativa, ma poi sappiamo tutti come sia andata a finire).
Oggi non abbiamo cambiato idea, anzi riteniamo che bene stia facendo il Sindaco Bruno a non indietreggiare minimamente dinanzi ad un ad un argomento di tale delicatezza ed importanza per l’interesse esclusivo della comunità che lui rappresenta e che deve difendere.
Ribadiamo quanto detto nel 2012: riqualificare il Quartiere San Lorenzo non vuol dire solamente sistemare strade, aiuole e illuminazione (come se ci fosse ancora riuscito qualcuno, sic!)!
Riqualificare una zona vuol dire riqualificarla a 360 gradi, rendendola vivibile e ponendo in essere tutte le condizioni perché ciò possa avvenire: una farmacia, un presidio medico, una sede distaccata dei Vigili Urbani per esempio, ecc.
Per quanto concerne le paventate possibilità che questa scelta dell’amministrazione possa condizionare la magistratura amministrativa e penale, invece, chiedo solamente di essere seri e di non fare opposizione a tutti perché così, a volte, si finisce col dire cose assolutamente prive di qualsiasi fondamento tecnico-giuridico.
La procedura amministrativa che sta seguendo l’amministrazione è perfettamente regolare e rispettosa delle norme vigenti in materia per cui, senza alcuna riserva, il nostro partito voterà in favore e nell’interesse degli abitanti di quel quartiere che spesso, troppo spesso, viene ricordato dalla politica solamente in campagna elettorale.

Capogruppo Nuovo Centrodestra
Avv. Luigi Galiano

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter