E’ accaduto oggi in Puglia: le principali notizie del giorno

Sarah Scazzi
Sarah Scazzi

Taranto, domani al via l’Appello del processo sull’omicidio di Sarah Scazzi
Si apre domani mattina a Taranto il giudizio d’Appello del processo sull’omicidio di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana uccisa il 26 agosto del 2010 nell’abitazione degli zii. Alla sbarra la cugina della vittima, Sabrina Misseri, ora 26enne e sua madre Cosima Serrano, di 59 anni. Per loro il processo di primo grado si era chiuso con una condanna all’ergastolo. Tra gli imputati (otto in tutto) anche lo zio Michele Misseri, condannato ad 8 anni per soppressione di cadavere in concorso con il fratello Carmine (6 anni di reclusione) e il nipote Cosimo Cosma morto però nella scorsa primavera. Gli altri imputati sono l’ex legale di Sabrina Misseri, Vito Russo, Giuseppe Nigro, Antonio Colazzo e Cosima Prudenzano, tutti condannati in primo grado per favoreggiamento personale. Intanto oggi “zio Michele” è tornato a far parlare di se, accogliendo con un gavettone d’acqua la troupe giornalistica di “Uno mattina” giunta ad Avetrana per un’intervista.

Lecce, finge il rapimento della figlia, poi confessa: denunciata
Ha inscenato il finto rapimento della figlioletta di due anni per attirare l’attenzione del padre della piccola, suo ex convivente. Per questa ragione una donna di 38 anni di Arnesano (Lecce) è stata denunciata per procurato allarme. Ai carabinieri, ai quali aveva raccontato di essere stata affiancata in auto sulla strada di Lequile da due uomini incappucciati che avrebbero cercato di strapparle la piccola, la donna ha confessato di essersi inventata tutto.

Foggia, schianto in auto per schivare i ciclisti, muore 23enne
Un ragazzo di 23 anni, Paolo Granieri, è morto oggi pomeriggio a pochi chilometri da Peschici in un incidente d’auto. Secondo quanto appurato il giovane sarebbe finito fuori strada, schiantandosi contro un muretto, dopo aver cercato di schivare un gruppo di ciclisti.

Andria, coca nel parco dei bambini: arrestati
Nascondevano droga nel parco giochi dei bambini. Per questo tre presunti spacciatori di Andria sono stati arrestati dai carabinieri. I tre sono stati bloccati in piazza Santa Maria mentre cedevano dosi di droga ai propri clienti. Durante i contolli gli investigatori hanno trovato nel parco vicino 80 dosi cocaina e 150 euro in contanti.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter