Speciale vitalizi/1: ecco le pensioni d’oro di tutti gli ex parlamentari pugliesi

CarpeDiem_XMAS

– (1) Ex deputati pugliesi titolari di vitalizio fino a 2.500 euro/mese;

– (2) Ex senatori pugliesi titolari di vitalizio fino a 2.500 euro/mese;

– (3) Ex deputati pugliesi titolari di vitalizio da 2.501 a 3500 euro/mese;

– (4) Ex senatori pugliesi titolari di vitalizio da 2.501 a 3.500 euro/mese;

– (5) Ex deputati pugliesi titolari di vitalizio da 3.501 euro/mese in su;

– (6) Ex senatori pugliesi titolari di vitalizio da 3.501 euro in su (quest’ultima puntata).

Croce e delizia. Croce per chi li paga, delizia per chi li incassa. Sono i vitalizi degli ex parlamentari (e anche di quelli ancora in carica): si sa, pochi mesi in Parlamento possono garantire una rendita niente male a chi, pure solo per uno scampolo di legislatura, abbia avuto la fortuna di occupare i patri scranni di Camera e Senato.

Somiglia un po’ a quel gioco che si chiama Turista per sempre. Un particolare “gratta e vinci” per assicurarsi 6mila euro al mese per vent’anni. Agli ex inquilini di Montecitorio e Palazzo Madama, per garantirsi migliaia e migliaia di euro mensili, non è toccato neppure lo sforzo minimo di munirsi di monetina e grattare. Grazie al versamento di contributi esigui, si sono aggiudicati pensioni d’oro o comunque superiori agli standard pensionistici dei comuni mortali, quei lavoratori costretti a faticare per circa 40 anni prima di ottenere quel sussidio corrispondente a una percentuale del salario o dello stipendio percepito quand’erano in attività.

L’esercito dei pensionati onorifici pugliesi è fitto e comprende – dalla provincia di Foggia a Santa Maria di Leuca, nel Leccese – sia nomi eccellenti della politica sia numerosi “signor nessuno”: qualcuno ne prende quasi 7mila al mese, altri si “accontentano” di 2mila, 3mila, 4mila euro ogni 31 giorni.

In questo speciale, noi de Lo Strillone abbiamo estrapolato dai libri paga delle camere parlamentari quanto prendono ex deputati e senatori della Puglia. In diverse puntate renderemo pubblici i guadagni di tutti, facendo i conti in tasca a “big” e meteore della massima istituzione democratica nazionale: il Parlamento.

I dati sono aggiornati ad agosto 2014.

Dunque, cominciamo con gli ex onorevoli e senatori che intascano fino a 2.500 euro.

Dopo, sarà la volta degli ex deputati e senatori che prendono tra i 2.501 e i 3.500 euro;

Infine, degli ex deputati e senatori che percepiscono più di 3.501 euro;

Infine, ci concederemo un approfondimento su particolari situazioni…

[table id=22 /]

[table id=25 /]

[table id=27 /]

[table id=29 /]

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter