Francavilla, la scuola Bilotta spalanca le sue porte: fra presepi, laboratori, castagne e tanto altro

L'istituto di scuola media superiore Bilotta
L’istituto di scuola media superiore Bilotta


La scuola media “Vitaliano Bilotta” di Francavilla Fontana spalanca le sue porte alla città, alle famiglie degli alunni che fra quei banchi già studiano e imparano, ma anche a quelle ancora indecise su quale istituto scegliere per i propri figli, concluso il percorso della scuola primaria. Dirigenti e insegnanti danno appuntamento alle famiglie per giovedì 18 dicembre prossimo. L’ “Open day” prenderà il via alle 17, e permetterà a chi vorrà prenderne parte di conoscere l’offerta formativa proposta dall’istituto francavillese. Nulla di noioso, s’intende. Anzi: sarà per tutti un’occasione di festa e divertimento, grazie alle tante iniziative messe in cantiere da insegnanti e studenti.
CarpeDiem_XMAS
Tra queste una riproposizione in chiave “locale” del presepe vivente: con ragazzi e ragazze impegnati sulla scena che rievoca la nascita di Gesù, in lavori e faccende che ripropongono le antiche e tradizionali professioni francavillesi: dal calzolaio, all’ “uttaro”, al fruttivendolo, e così via. All’interno, tra le aule in cui si articola l’istituto, i genitori dei ragazzi potranno conoscere i tanti laboratori offerti dalla scuola, che permettono agli studenti di allargare le proprie conoscenze e la propria manualità, mettendo in pratica quel che apprendono a lezione. Nel corso della visita genitori e alunni potranno trovare soddisfazione anche per il palato, con castagne e altre prelibatezze offerte dalla scuola, magari in attesa dello spettacolo più emozionante: la riproposozione da parte dei ragazzi e delle ragazze, del balletto vincitore di un importante talent show televisivo.

Le attività della Vitaliano Bilotta tuttavia non si esauriranno con l’Open Day di giovedì. Venerdì mattina gli studenti dello stesso istituto e delle quinte elementari Montessori saranno con genitori e docenti alla villa comunale di Francavilla, per conoscere insieme il loro territorio, nel progetto di continuità organizzato dagli istituti e finalizzato all’educazione ambientale delle future generazioni.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter