Forza Italia, Pinto: «Stima per Vitali, ma ha ragione Fitto: primarie per ripartire»

Pierangelo Pinto
Pierangelo Pinto

Si riceve e pubblica:

«Massima stima e amicizia per Luigi Vitali, sì alle primarie indette da Fitto». Questa in breve la dichiarata presa di posizione di Pierangelo Pinto, consigliere provinciale di Brindisi di FI, in merito a quanto successo in seno alla convention di Forza Italia dello scorso 13 dicembre. In una sala del cinema Andromeda, location dell’incontro avuto con l’europarlamentare Raffaele Fitto, si è infatti consumata la lieve “bagarre” concernente i due chiacchierati hashtag “#ginomio, #dimettiti”.

Le stesse scritte, rivolte al Vitali, e che hanno occupato le notizie di alcuni quotidiani online provinciali. Il dialogo avutosi tra l’onorevole e Raffaele Fitto, ha portato il consigliere Pinto a dichiarare quanto segue:

«Ci tengo a chiarire la mia posizione sul coordinamento provinciale di Forza Italia – afferma Pierangelo Pinto – sottolineando che l’on. Luigi Vitali gode della mia massima stima ed amicizia. È logico che in futuro il nostro partito debba prendere in considerazione sempre di più la necessità di rinnovare la propria classe dirigente, e non solo quella provinciale. Proprio per questo sposo in pieno la tesi dell’on. Fitto, che – sottolinea – è per me divenuto leader e promotore delle nuove idee di cui ha bisogno la nostra destra italiana. Infatti, come ha ribadito anche nell’ultimo incontro tenuto a Brindisi – continua – la classe dirigente del futuro deve responsabilizzarsi, valorizzando davvero chi lavora sul territorio, ma non con una cooptazione dall’alto bensì passando per una scelta popolare con il metodo delle primarie».

Ricambio generazionale dei vertici del partito e giusta collaborazione con gli elettori sono le prerogative che Pinto ha abbracciato dopo l’apertura di Raffale Fitto alle primarie. Un modo quest’ultimo per riformare democraticamente Forza Italia, partendo dalla base.

Pierangelo Pinto, consigliere comunale Fi a Brindisi e consigliere provinciale 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter