Tecnologia utile/Ecco Windows 10: nuovo, intuitivo e gratuito. Sfida lanciata ad Apple e Linux

windows 10

di Marco Matarrelli

Il nuovo nato di casa Microsoft è stato messo a nudo nella giornata di avantieri, quando sono state svelate molte delle sue caratteristiche. Grandi sono le aspettative, soprattutto dopo un periodo “buio” dovuto al suo predecessore Windows 8, ostico per la maggior parte degli utenti e causa scatenante di esodi di massa verso i principali concorrenti: Apple o Linux.

Dagli errori si impara e questo Microsoft lo sa bene. Con Windows 10 l’azienda di Redmond punta a riparare gli errori commessi con il suo predecessore realizzando cum grano salis un’interfaccia molto più pulita, poco avida di risorse e soprattutto molto più comprensibile.

Come scritto, non poche le novità sopra e sotto al cofano che puntano ad offrire all’utente finale un Sistema Operativo che, secondo le intenzioni dei suoi programmatori, dovrà essere rivoluzionario.
Sbirciamone alcune:

RITORNA IL TASTO “START” SUL DESKTOP

Ebbene si! C’è poco da fare. Abitudini e tradizioni, una volta radicate, sono molto difficili da sradicare.
Quelli di Microsoft ci hanno provato togliendo il tasto “START” da Windows 8 accorgendosi che si stavano praticamente dando con la zappa sui piedi da soli tanto da correre ai ripari rintroducendolo con il successivo aggiornamento.
Con Windows 10 il “marchio di fabbrica” ritornerà a padroneggiare in bella vista sui vari desktop, e il menù potrà essere ridimensionato fino ad occupare l’intero schermo.

COMPLETAMENTE GRATIS

Sì. Smettetela di stropicciarvi gli occhi. Avete letto bene. GRATIS. Basta infatti essere in possesso di una licenza Windows 7, Windows 8.1 e Windows mobile 8.1 per effettuare l’upgrade gratuito, tempo un anno però, dopo aggiornare sarà a pagamento.

ADDIO INTERNET EXPLORER

Dopo quasi vent’anni di servizio e qualche disservizio, il famoso Browser va in pensione lasciando il posto a Project Spartan (Nome ancora provvisorio), con un motore di rendering completamente riscritto ed un’interfaccia grafica rinnovata, sicuramente molto più leggera rispetto a quella del suo predecessore.
Chicca curiosa è quella di poter inserire note, con pennino,dito o tastiera sulle pagine web per poi salvarle e poterle condividere con amici e colleghi e l’integrazione di Cortana, un assistente vocale simile alla concorrente Siri che ci aiuterà in operazioni di ricerca e altro.

Dimentichiamoci le accozzaglie di versioni. Avremo un unico sistema operativo per i tanti dispositivi che lo ospiteranno. Mobile e Desktop saranno simili in modo da interfacciarsi molto più facilmente. Le app, raggruppate in un unico App Center saranno sviluppate per girare senza problemi su tutti i dispositivi.

Windows 10 ha in serbo per l’utente molte altre novità che spaziano dalla produttività, come per esempio la nuova versione di Office, al gaming con l’app “Xbox”.
Non ci resta che attendere la data ufficiale di rilascio che è tutt’ora sconosciuta ma prevista per la seconda metà del 2015. Per i più frettolosi, c’è la possibilità di iscriversi al programma “Insider Program” per testare tutte le sue potenzialità già dalla prossima settimana.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter