Ventenne picchiata all’uscita dalla discoteca, perde gli incisivi dopo un calcio in volto: è caccia all’aggressore

Maltrattamenti-prima-paginaAncora una vittima della violenza ingiustificata, ancora protagonista una donna e, purtroppo, ancora un ex fidanzato violento. Queste storie sono in genere tutte simili nella loro gravità inaudita e anche questa non si discosta poi tanto dalle altre, le tante che ogni giorno si è costretti a raccontare.

Una ragazza di 20 è stata aggredita e picchiata dal suo ex fidanzato all’uscita di una discoteca di Taranto. La giovane ha riportato, dopo le percosse subite, ematomi e ferite guaribili in una ventina di giorni.

La più preoccupante delle ferite è quella che interessa il suo volto. Testimoni avrebbero assistito inizialmente ad un litigio verbale, poi dalle parole l’uomo, residente in provincia di Brindisi, è passato ai fatti, strattonando e facendo cadere la ragazza e, con essa ormai a terra, incapace di difendersi, le avrebbe sferrato un calcio in bocca a seguito del quale la giovane ha perso i sensi e anche i denti incisivi.

Fatto rientro nella sua città, Manduria, con l’amica che la accompagnava, la vittima è stata ricoverata presso l’ospedale cittadino.

Il giorno dopo, i genitori si sono recati al commissariato di Polizia per sporgere denuncia, dopo che avevano ascoltato l’accaduto dalle parole della figlia assieme ai medici che l’hanno presa in cura.

Ora è caccia al vile picchiatore.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter