Francavilla, stanziati altri 11mila euro per vigilare su Intermodale e Palazzetto. Ma cosa resta da difendere?

GibaG_Banner 500x250Lo Strillone

palazzetto ff pessimo statoUndicimila euro e rotti per vigilare sul Palazzetto dello Sport e sul Centro di carico intermodale. O almeno sul quel che ne resta. E’ la decisione assunta dall’amministrazione comunale di Francavilla Fontana che giovedì, con una determina firmata dal dirigente dell’Ufficio tecnico, ha rinnovato il contratto siglato un anno fa dal commissario prefettizio con l’istituto di vigilanza “La Vedetta” per controllare che vandali e ladri non saccheggino o deturpino le due strutture. Due immobili costati fior di milioni di euro, ma mai completati, che come buchi neri seguitano a inghiottire risorse senza ancora dare nulla in cambio. Il contratto appena rinnovato prevede che i vigilante della “Vedetta” controllino le due strutture almeno 18 volte al giorno (nove ciascuna), anche con passaggi interni, per poco meno di mille euro al mese (Iva inclusa).

centro-di-carico-intermodale-francavillaLa tutela dei beni della comunità è un obbligo sacrosanto, inusuale sarebbe il contrario. Ma entrambi gli edifici sono già soggetti a diversi raid vandalici e furti, che hanno lasciato ben poco ormai da tutelare e difendere. Lavandini, sanitari, impianti elettrici: quel che si poteva danneggiare o rubare nel corso degli anni non è stato risparmiato dalle numerose scorribande. Fatta forse eccezione per termosifone e infissi. Cattedrali nel deserto le chiamano. E il Centro di carico intermodale, paradigma di spreco e malagestione dei soldi pubblici, è un lampante esempio. C’è solo da sperare che la politica prema il piede sull’acceleratore e salvi da identica sorte almeno il Palazzetto dello Sport. Contenziosi e grane giudiziarie permettendo.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter