Francavilla, auto finisce nel solito canale di scolo. Che si aspetta a intervenire?

GibaG_Banner 500x250Lo Strillone

10930066_10206065506465305_7254068240142847315_nPiù che un canale di scolo, quello che costeggia la strada tra Francavilla Fontana e il passaggio a livello sulla via per Oria, pare uno sfascia carrozze. Auto che ci finiscono dentro con una o due ruote, con i seguenti, inevitabili danni, tanto alle vetture quanto agli occupanti. Non è raro, transitando per quella via, assistere alla solita scena: un’auto ferma sul ciglio della strada, sbilenca, con accanto il proprietario che la osserva sconsolato braccia sui fianchi, e vigili urbani lì ad effettuare i rilievi.

Questa mattina la sequenza si è ripetuta tale e quale alle altre volte. Una Grande Fiat Punto nera, appena fuori dal centro abitato di Francavilla, è finita con la ruota anteriore sinistra nel canale di scolo: inchiodata, e danneggiata. L’incidente si è verificato poco dopo le 10, e nessuno sembra si sia fatto seriamente male. Non è chiaro come sia accaduto, forse una distrazione, forse una manovra per evitare qualche ostacolo, fatto sta che quel canale, proprio all’imbocco di Francavilla, non lascia scampo o margini al benché minimo errore.

Il solco, soprattutto in quel tratto, inizia esattamente laddove termina l’asfalto. Agli automobilisti non è consentito oltrepassare, nemmeno di pochi centimetri, il limite bituminoso: il prezzo da pagare è l’incidente. Questa volta, lo ribadiamo, nessuno si è fatto male. Ma quante altre volte la storia dovrà ripetersi prima che qualcuno finisca in ospedale? Non sarebbe meglio intervenire subito, almeno con una segnaletica efficace che inviti gli automobilisti a una maggiore attenzione? Basterebbe qualche maggiore accortezza per scongiurare altri sinistri, ed evitare a tanti automobilisti di farsi male, e pagare danni.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter