Donati da Soave e Soavegel tre defibrillatori agli studenti delle medie di Francavilla Fontana

giba new

IMG_0206La speranza è che restino lì, nelle loro teche, baluardi di vita e sicurezza, strumenti di speranza. Un dono, un gesto meraviglioso, compiuto da due imprenditori illuminati e dai loro dipendenti, che lo scorso Natale hanno scelto di non sedersi davanti a tavole imbandite per la consueta cena di fine anno, per destinare quella spesa ad uno scopo più nobile: acquistare tre defibrillatori per le scuole medie di Francavilla Fontana. Mimmo, Massimo e Nico Bianco di Soave e Soavegel quell’impegno lo hanno mantenuto. E questa mattina, nell’aula magna dell’istituto Bilotta, hanno consegnato i salvavita promessi. Presenti: dirigenti scolastici, autorità militari, il sindaco Maurizio Bruno, una rappresentanza dei lavoratori delle due aziende e ovviamente gli studenti destinatari del dono.

IMG_0184

Il sindaco Maurizio Bruno con l'amministratore di Soave Mimmo Bianco
Il sindaco Maurizio Bruno con l’amministratore di Soave Mimmo Bianco

Durante la consegna sono stati mostrati su uno schermo diversi video sull’utilizzo di questi importanti strumenti, ma anche una carrellata di articoli di giornale che riportano casi di salvataggio in cui l’uso tempestivo dei defibrillatori si è rivelato determinante. Mimmo Bianco, nel corso del suo intervento, ha ricordato come l’iniziativa sia nata, poco prima di Natale, confrontandosi con i dipendenti delle due aziende. “Ci siamo chiesti perché non rendere un servizio alla città, fare qualcosa per la sicurezza dei nostri ragazzi. E abbiamo deciso in poco tempo, senza esitazione, di investire sui defibrillatori”.

IMG_0200Alla donazione ha partecipato anche la farmacia del viale, che ha messo a disposizione gratuitamente le techie contenitive e protettive. “Abbiamo scelto le scuole medie – ha proseguito Bianco – perché di competenza comunale, ma anche perché nelle palestre di questi istituti si allenano molte associazioni sportive della nostra città. In questo modo, abbiamo pensato, riusciremo a garantire da mattina a sera non solo maggiore sicurezza agli studenti, ma anche agli sportivi”.

Consegnati i defibrillatori a margine della manifestazione, Mimmo Bianco e il sindaco Bruno hanno ricevuto dagli studenti una targa quale ringraziamento per il dono ricevuto. Un gesto che conta più di mille parole.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter