Francavilla, lutto cittadino per la tragedia dei migranti morti nel canale di Sicilia

giba new 2

Il sindaco di Francavilla, presidente della Provincia e segretario Pd Maurizio Bruno
Il sindaco di Francavilla, presidente della Provincia e segretario Pd Maurizio Bruno

Lutto cittadino domani, martedì 21 aprile, a Frncavilla Fontana, dopo il naufragio dei migranti avvenuto al largo delle coste siciliane e costato la vita a circa 900 migranti. La decisione è stata assunta questa mattina dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Maurizio Bruno che scrive: La tragedia recentemente accaduta al largo della Libia che ha visto fatalmente compiersi il destino di circa 900 migranti, per dirla con Papa Francesco: “uomini e donne come noi.Fratelli nostri che cercano una vita migliore. Affamati,perseguitati, sfruttati. Vittime di guerre.Cercano una vita migliore.Cercano la felicità”, non può lasciare indifferente la nostra comunità”.
pubblicità lo strillone
“Questa immane tragedia – prosegue Bruno – non può non toccare la nostra sensibilità ed i nostri sentimenti di fratellanza rispetto alla comune speranza di una vita migliore che ha spinto tanti nostri concittadini in passato e ancora oggi a tentare l’avventura della migrazione. Non è umanamente accettabile che tanti bambini che sentiamo nostri figli,tante donne e uomini che sentiamo nostri fratelli perdano la vita nel tentativo disperato di realizzare tale sogno. La nostra comunità laboriosa ed ospitale vuole esprimere la più viva partecipazione a questo dolore che è di tutti,che deve essere sentito come tale da tutti e si auspica che nelle sedi più opportune questa emergenza sia finalmente affrontata con realismo e senso di responsabilità.Non può essere un problema solo dell’Italia e del sud in particolare”.

Conclude il sindaco: “Ci associamo pienamente partecipi quindi al grido di dolore del Presidente della Repubblica e del Papa che ieri hanno rivolto un accorato appello affinchè “la comunità internazionale agisca con prontezza e decisione, onde evitare che simili tragedie abbiano a ripetersi” poichè non si può non rilevare “la totale insufficienza delle iniziative assunte fin qui”.
Si informa quindi la cittadinanza che con delibera n.135 del 20/04/2015 si è dichiarato il lutto cittadino per la giornata di martedì 21 aprile. Saranno sospese tutte le manifestazioni pubbliche,si esporrà la bandiera a mezz’asta e per rendere visibile il fatto che tale tragica mancanza è vissuta con totale partecipazione per la giornata di domani il portone del Municipio sarà lasciato a metà”.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter