Francavilla, i baby consiglieri al sindaco: “Ecco le nostre idee per una città migliore”. Dal wi-fi alle buche da riparare

giba new 2
strillone-A-Vincenti

1

“Bambini in Consiglio Comunale” è il titolo dell’iniziativa per cui, venerdì 24 aprile, gli alunni della 4a G del Secondo Istituto Comprensivo di Francavilla Fontana sono stati impegnati in una speciale seduta di “Consiglio Comunale” di cui erano gli attori principali. I piccoli cittadini francavillesi, nella veste di Consiglieri Comunali per un giorno, hanno interrogato il Sindaco della Città degli Imperiali Maurizio Bruno, il quale ha risposto punto per punto ad ogni proposta, suggerimento o lamentela. Le richieste? Una città a misura di bambino. Tanto verde, parchi giochi, strutture per i più piccoli dedicate allo studio e allo sport. Ma anche problematiche apparentemente scontate e invece importanti per la vita di una comunità: la riparazione delle buche nell’asfalto delle strade cittadine; la connessione wi-fi a scuola; il vigile urbano all’uscita di scuola.

pubblicità lo strillone

3Nell’aula consiliare di Castello Imperiali, la Presidente del Consiglio Comunale Maria Passaro ha assunto la guida dell’assemblea per le formalità di rito, eccezionalmente in tandem con l’insegnante della 4° G Maria Teresa Carrozzo, a cominciare dall’appello dei piccoli consiglieri per la verifica del numero legale. E’ stata data poi la parola agli studenti-consiglieri. Ognuno ha fornito alcune segnalazioni per interventi sul territorio comunale, addirittura illustrando i relativi suggerimenti. Dopo la lettura di tutte le richieste, il Sindaco ha replicato fornendo le ragioni dell’amministrazione con un linguaggio efficace ma semplice, a misura dei piccoli interlocutori, spiegando come si amministra un Comune e quali siano le regole da rispettare, in particolare la trasparenza e la legalità. Un accento particolare è stato posto sull’attuale crisi economica che, interessando tutto il Paese, limita quindi anche le risorse economiche del Comune. Discorsi difficili, responsabili, che non hanno voluto però illudere anche cittadini così giovani che hanno recepito con attenzione. Di tutto si è preso nota in un verbale, consegnato al termine della seduta al Sindaco, per la conservazione agli atti del Comune.

I bambini, accompagnati dall’insegnante Maria Teresa Carrozzo e dalla Delegata dal Dirigente Scolastico del Secondo Comprensivo Teresa Balestra hanno incontrato anche l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Anna Maria Padula, l’Assessore alla Cittadinanza Attiva, Urbanistica e Ambiente Roberta Lopalco, l’Assessore al Bilancio Maria Rizzo e l’Assessore alle Politiche Giovanili Nicola Cavallo. Un’inedita e interessante iniziativa didattica si è così trasformata in un’occasione importante di confronto con le istituzioni.

Tutti hanno auspicato una riedizione dell’incontro così da verificare se almeno parte delle richieste siano state soddisfatte, nel prossimo anno scolastico e con la partecipazione degli stessi baby consiglieri Andriulo Diego Antonio, Balsamo Pietro, Caprino Antima, Capuano Andrea, Carriere Anna, Carriero Damiano, Cimenes Ludovica, Ciracì Nicola, Cito Antonio, De Fazio Gabriele, Distante Damiano, Faggiano Vito, Faggiano Rebecca, Farina Martina, Fino Anna Laura, Galiano Vincenzo, Gioia Cosimo, Lonoce Francesco, Lupo Mattia, Magli Gabriella, Maiorano Francesco, Mascia Karol, Ottodo Giulia, Padula Riccardo, Passaro Fabiana, Picardi Marco, Piro Alessia, Spina Veronica. Una maniera meno scontata di vivere la scuola ma anche di interessarsi della propria città e della qualità di vita della comunità, in attesa di diventare adulti ed essere direttamente protagonisti, la classe dirigente del futuro (foto di Enzo Balestra).

Ins. Maria Teresa Carrozzo

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter