VisitFrancavilla sta per vedere la luce: con OL3 la città degli Imperiali sarà a portata di click

giba new 2
strillone-A-Vincenti

logo_rilievo+payoff_completaSi è costituita a Francavilla Fontana l’Associazione OL3 – Innovation Technologies – ONLUS. L’associazione raccoglie appassionati e professionisti delle nuove tecnologie e di tutto ciò che è innovazione tecnologica. OL3 vuole mettere a disposizione di istituzioni e privati le competenze accumulate negli anni dai suoi soci per una evoluzione tecnologica diffusa e consapevole. L’adozione di strumenti tecnologici adeguati consente di ottimizzare le risorse, sempre più scarse in un periodo di crisi, e può consentire a chi le adotta di aprire nuovi mercati che possono essere del lavoro, per le persone, e commerciali per le aziende. L’associazione OL3 ha prodotto, mediante il lavoro volontario dei suoi soci, VisitFrancavilla un’app per smartphone che vedrà la luce il primo Maggio.

Mediante VisitFrancavilla si potranno conoscere i beni architettonici della nostra città, con una scheda descrittiva (anche in inglese) e delle foto originali, ma si potrà anche telefonare, con la semplice pressione di un bottone, per prenotare una visita o chiedere informazioni e si potrà anche essere guidati a destinazione mediante una mappa interattiva. Non solo: si avrà la possibilità di visionare prodotti e servizi di varie categorie commerciali per poter scegliere “dove mangiare”, “dove dormire” ecc.

Tra gli obiettivi dell’associazione inoltre quello della formazione ad uso professionale ma anche consapevole dei moderni strumenti di informazione come i social networks e le chat, tanto di moda oggi, che riservano sicuramete opportunità di crescita per le persone e per le aziende ma celano anche rischi spesso inimmaginabili. L’associazione vuole anche mettere a disposizione le proprie competenze interne per supportare aziende e privati nella preparazione di progetti volti all’innovazione tecnologica di prodotto o di processo, sempre più finanziata e agevolata, per sfruttare al meglio queste opportunità ed evitare i sempre più frequenti raggiri compiuti da fornitori che spesso usano la diffusa ignoranza sugli aspetti tecnici per vendere prodotti o servizi di scarsa utilità.

Si mette a disposizione delle scuole la passione per le nuove tecnologie, dalle quali i ragazzi sono sempre più affascinati ma assumendo solo il ruolo di “fruitori”. L’intento è di mostrare loro come si può essere “fornitori” di servizi e applicazioni in maniera semplice ed immediata. La nostra speranza è che il prossimo Steve Jobs sia un ragazzo francavillese.

Bellanova Giuseppe
IL PRESIDENTE
OL3 Innovation Tecnologies

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter