I sondaggi: chi sarà il prossimo sindaco di Oria? Quale partito voterai?

Come molti sapranno, dal 2000 in Italia non è consentito negli ultimi 15 giorni di campagna elettorale pubblicare sondaggi elettorali. Una legge seconda soltanto a quella del Mozambico – dove non è possibile diffondere sondaggi per l’intera durata della campagna elettorale – ma che, in quanto legge, va rispettata. Dunque, noi il sondaggio lo lanciamo, ma sveleremo i risultati solo alla chiusura delle urne, quindi domenica 31 maggio alle 23:00:01 (si vota, infatti, dalle 7 alle 23). Ciò, appunto per attenerci alla ratio della normativa, la quale mira esclusivamente a evitare che in qualche modo possa, attraverso la divulgazione dei risultati nel periodo vietato, essere influenzato e condizionato l’orientamento di voto.

In realtà, non ve ne proponiamo uno, bensì due, di sondaggi: il primo relativo alla scelta del sindaco tra i cinque in campo (Maria Carone detta Maria Lucia, Cosimo Ferretti, Raffaele Pesce, Cosimo Pomarico, Claudio Zanzarelli, in ordine rigorosamente alfabetico); il secondo relativo alla lista cui s’intende accordare la preferenza (tutte le 14 liste in campo, disposte in ordine alfabetico per coalizione, a partire da quelle a sostegno di Carone per finire a quella a sostegno di Zanzarelli).

Lo Strillone non è ovviamente un istituto specializzato in rilevazioni statistiche e demoscopiche e dunque la valenza dei sondaggi, per quanto possano effettivamente rivelarsi attendibili, non riveste carattere scientifico.

Tuttavia, pur con tutti i limiti dello strumento da noi utilizzato, abbiamo introdotto tutti i blocchi possibili per evitare doppi, tripli e quadrupli voti che possano alla fine inficiare la credibilità del nostro campionamento che, dovendo essere svelato poco dopo la chiusura delle urne, rivestirà quasi il carattere di un exit poll. Nel qual caso, potremmo essere in grado di dirvi chi ha vinto già un secondo dopo le 23 del 31 maggio prossimo.

Non vi preoccupate se doveste tornare sulla pagina e non aveste più la possibilità di votare: è normale, dopo il voto il sondaggio – riconoscendo vostri dispositivi e Ip – è destinato a scomparire.

Che dire più? Non rimane che augurarvi buona votazione e invitarvi alla sincerità e alla massima correttezza.

[yop_poll id=”5″]

[yop_poll id=”6″]

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter