Francavilla, il sindaco Bruno non ci sta e difende la scelta del Consiglio: «Quei soldi finiranno ai più disagiati, necessario estendere i mutui»

Il sindaco di Francavilla, presidente della Provincia e segretario Pd Maurizio Bruno
Il sindaco di Francavilla, presidente della Provincia e segretario Pd Maurizio Bruno

Replica piccato alle critiche e all’atteggiamento – a suo dire ostruzionista – adottato dall’opposizione quest’oggi in Consiglio comunale, il sindaco Maurizio Bruno, che difende la scelta della sua maggioranza di rinegoziare, estendendoli nel tempo, i mutui contratti dall’ente.

«Quello dell’opposizione – dice il primo cittadino – è un atteggiamento assolutamente irresponsabile, mentre le critiche sono strumentali: grazie alla possibilità offerta da Cassa Depositi e Prestiti ed alla ferrea volontà della maggioranza, infatti, saranno rinegoziati alcuni mutui in corso di pagamento: il risparmio che ne deriverà, pari ad una cifra tra i 120mila ed i 150mila euro, potrà essere utilizzato per garantire quei servizi che non avrebbero potuto trovare copertura a causa dei tagli delle Province e dei trasferimenti statali in materia di Servizi sociali (Trasporto per i ragazzi diversamente abili, video e audiolesi ecc..)»

«Un’operazione certamente complessa – prosegue – che questa Amministrazione ha avuto il coraggio di perseguire e raggiungere, nell’interesse dei cittadini e nella salvaguardia del bene comune».

«In più – conclude – tutti i comuni si stanno comportando in questa maniera dietro direttiva adottata nientemeno che dall’Anci: è l’unica possibilità per continuare a coprire servizi fondamentali altrimenti a rischio, perciò da parte dell’opposizione c’è solo stato un atteggiamento irresponsabile».

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter