Tu fai il bagno, loro si fregano le tue cose: succede al fiume Chidro di San Pietro

al mio negozio new

11822724_1041446659234891_3143062343280536774_n

Schermata 2015-08-10 a 14.11.20

Tu fai il bagno, loro ti rubano le tue cose lasciate in spiaggia. Specie in questi giorni di calura eccezionale, la foce del fiume Chidro, a San Pietro in Bevagna, marina di Manduria, è location prediletta da una moltitudine di bagnanti alla ricerca di refrigerio. Le acque cristalline e fredde del piccolo corso d’acqua promettono e assicurano sollievo.
Un sollievo che, però, rischia di terminare ben presto se, uscendo dal Chidro, non si trova più la propria roba adagiata lungo le sponde prima di tuffarsi.
Erano le 20 circa di sabato quando un gruppo di ragazzi aveva deciso di calarsi nel letto del fiumiciattolo. In precedenza, i tre avevano ovviamente poggiato asciugamani e zainetti di lato.

Si stavano beatamente godendo la frescura nei pressi della sopraelevata stradale, ma all’improvviso uno di loro ha notato qualcuno con un calzoncino rosso avvicinarsi con un guizzo alla loro roba e acciuffare qualcosa. “Bastardo, bastardo!”, ha gridato uscendo a tutta velocità dall’acqua gelida, destando l’attenzione degli altri bagnanti, e mettendosi all’inseguimento del ladruncolo.

Quest’ultimo, vistosi ormai scoperto, se l’è data a gambe, ma si è prima disfatto del maltolto, inducendo l’inseguitore a fermarsi. Così è stato, anche se poi altra gente ha assicurato come non si fosse trattato di un caso isolato: “Quando venite qui, dovete stare attenti: o non vi portate nulla oppure vi fate il bagno a turno, altrimenti vi fregano tutto”. Pare che nei giorni scorsi da lì siano sparite persino delle biciclette.
Insomma, se andate a Chidro: occhio!

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter