Oria, sassaiola sui passanti in piazza Lama

piazza lama sassi
Il posto in cui si è verificato il lancio di pietre

 

11811424_10207381531685113_1531863589605876903_n
11873482_1043760599003497_6268235234497059456_n

Un misterioso lancio di pietre, qualcosa di molto simile a una sassaiola, è andato in scena questa sera intorno alle 19,30 in piazza Lama a Oria, dove alcuni passanti sono stati colpiti – nessuno in maniera grave – e altri hanno rischiato di esserlo. In particolare, un 32enne e la sua ragazza passavano in scooter quando un sasso si è infranto contro la carenatura del ciclomotore. “All’inizio ho pensato si fosse trattato di un tombino saltato – racconta il primo – poi abbiamo capito che era in corso un lancio di pietre che sbucavano dalle spalle di un palazzo antico in piazza Lama, quello dietro allo stemma rionale”.

Anche una signora anziana ha temuto e, dopo che una pietra le aveva sfiorato il braccio, si è allontanata dal posto comprensibilmente intimorita. Altre schegge sarebbero poi finite su alcune auto in transito. “Accanto alle pietre più piccole c’era anche una sorta di masso – racconta un altro testimone – dalle dimensioni di circa 15 centimetri per 10, ma non so dire se fosse stato anch’esso lanciato dall’alto”.

Sta di fatto che sono stati contattati gli agenti di polizia locale e i carabinieri, questi ultimi al comando del luogotenente Roberto Borrello, i quali hanno inizialmente circoscritto l’area per poi liberarla poco dopo: del lanciatore o dei lanciatori di pietre nessuna traccia neppure a parco Montalbano, da dove si è cioè presunto che lo stesso lancio originasse”.

Non è dato sapere se si sia trattato della bravata messa in atto da qualche ragazzino in cerca di emozioni forti o da adulti irresponsabili o rimasti ragazzini. Stando a quanto raccontato dai testimoni, non era comunque la prima volta che si verificava in quella zona un fatto del genere. La speranza è che, anche grazie al pronto intervento delle forze dell’ordine, sia stata l’ultima.

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter