Scuola d’arte drammatica “Talìa”, si riparte: corsi professionalizzanti per attori e attrici

"locandina

foto 1

foto 3

foto 4

Si riceve e pubblica:

È stato presentato questa mattina, presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Brindisi, alla presenza del segretario generale, Fabio Marra, del sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, e dell’assessore Cosimo D’Angelo, l’anno accademico 2015/2016 della Scuola d’arte drammatica della Puglia Talìa.

A presentare le novità il direttore Maurizio Ciccolella.

“La scuola Talìa gode del patrocinio del Teatro Pubblico Pugliese, nonché di una stretta collaborazione con l’Università degli Studi di Bari, e terrà i suoi corsi a partire dalla fine di ottobre nelle sedi di Bari al teatro Palazzo, e di Brindisi presso lo “0831 advertising space” con cui è in partnership e il club culturale “Gli amici”. Inoltre, funge anche da orientamento per i casting che sempre più sono presenti anche in Puglia, grazie al meritorio lavoro dell’Apulia Film Commission e dei vari casting director. In questo VI anno è nuovamente in fase di progettazione un corso per persone svantaggiate, pensando al teatro anche in una chiava di inclusività sociale. Importantissimo, nuovamente – ha spiegato Ciccolella -, la scuola potrà fregiarsi di fornire ai propri alunni un percorso di qualifica base professionale di attore/attrice riconosciuto dalla Provincia di Brindisi e dalla Regione Puglia. Il bando è scaricabile dal sito www.scuolatalia.it (http://www.scuolatalia.it/wp-content/uploads/2015/08/BANDO-2015-CORSO-QUALIFICA.pdf) Un traguardo importante che consentirà ai diplomati di ottenere un attestato di qualifica professionale spendibile concretamente nel mondo del lavoro. Questo, a nostro avviso – ha sottolineato il direttore della scuola -, in un periodo in cui investire nella formazione fa la differenza in campo occupazionale, è un traguardo cui la direzione ha fortemente ambito”.

Soddisfazione per le novità dell’anno accademico 2015/2016 è stata espressa anche dai rappresentati delle istituzioni partner del percorso di formazione.

“Ci inorgoglisce che un nostro concittadino, dopo una lunga esperienza professionale lontano da Brindisi, sia tornato nella nostra terra per portare cultura e lavoro – ha commentato il sindaco Consales -. In particolar modo, la nostra amministrazione è soddisfatta della partnership instaurata con la scuola Talìa ed essere giunti al sesto anno accademico, crescendo ogni stagione di più con docenti sempre più qualificati, è la risposta concreta dell’impegno profuso nel progetto da tutti i protagonisti. Sono felice di poter confermare il nostro patrocinio” ha concluso il primo cittadino.

Tra i protagonisti, infatti, la scuola Talìa può annoverare, oltre i riconoscimenti di Comune di Brindisi e Regione Puglia, collaborazioni importantissime come quella con il Teatro Pubblico Pugliese, quella con l’università di Bari, e quella con la Provincia di Brindisi.

“Poter avere il piacere di ospitare tanti giovani appassionati di cultura e teatro è per noi un onore e un biglietto da visita istituzionale – ha commentato il segretario generale della Provincia di Brindisi, Fabio Marra -. Contiamo molto sulla formazione e siamo per l’ennesima volta vicini alla scuola Talìa e condividiamo con loro l’ambizione di estendere i propri confini oltre la regione. Formarsi fuori e poi tornare a casa a portare valore aggiunto è un compito difficile ma onorevole che dovrebbe essere da esempio per tanti” ha concluso il rappresentante della Provincia di Brindisi.

Insomma, si consolida sempre di più il radicamento della scuola d’arte drammatica della Puglia Talìa con il territorio, e apre ancora di più le proprie prospettive a uno scenario nazionale ed europeo. E lo fa attraverso una gestione che, a oggi, non ha goduto di alcun sostegno economico pubblico, ma grazie all’impegno dei suoi fondatori e a quello degli alunni che credono in un progetto che migliora di anno in anno.

Sono state poi presentate le docenze dell’anno accademico.

“Dopo professionisti del calibro di Alessandro Piva, Edoardo Winsperare, Giulia Lazzarin, Raffaella Giordano, Vittorio Matteucci, Eugenio Barba, Sandro Lombardi e Lucio Argano solo per citarne alcuni – ha specificato Ciccolella – anche quest’anno, la scuola Talìa ha un carnet di docenti di fama nazionale. Roberto Latini, premio Ubu 2014 e Satana nella serie tv Romanzo Criminale, Marigia Maggipinto sarà l’insegnante di danza del nuovo anno scolastico, alle spalle ha la formazione presso la Scuola di danza di Pina Bausch e dieci anni di attività come membro della sua compagnia. Poi ancora, Ilaria Distante, diploma al Teatro Stabile di Genova, che quest’anno sarà una delle insegnanti di recitazione. Francesca Zurlo, ex allieva corso professionale e di specializzazione della Scuola Talìa, è docente di lettura ritmata, dizione e fonetica. Coordina ed insegna all’interno del Corso bilingue per bambini. Rossana Farinati confermata per il secondo anno come docente di movimento e Feldenkrais, diplomata nella scuola di formazione professionale Feldenkrais di Torino. Clarissa Veronico, docente per il terzo anno consecutivo presso la Scuola Talìa. Si occupa e insegna “Organizzazione dell’evento teatrale”. Antonio de Mattia, esperto di scrittura creativa e già insegnante per la scuola, ha firmato per noi la sceneggiatura di due produzioni teatrali e quest’anno insegnerà “Analisi dello spettacolo dal vivo”. Stefano Cristofori, psicologo e psicoterapeuta biosistemico, si occupa di counselling e consulenza genitoriale, insegnerà agli allievi la consapevolezza del sé in corpo, mente e spirito” ha detto infine il direttore della scuola, dipolmato al teatro Piccolo di Milano, Ciccolella è egli stesso docente di recitazione.

Si terrà domenica, 13 Settembre alle 17.30, “Ciclo-teatro itinerante”, ovvero una ciclo passeggiata per il centro di Brindisi aperta a tutta la cittadinanza, organizzata dallo staff della Scuola d’Arte Drammatica della Puglia “Talìa”, con l’importante collaborazione dell’associazione Cicloamici – FIAB che da più di un decennio è impegnata sul territorio di Mesagne e Brindisi nella attività di sensibilizzazione ambientale e ciclo-sostenibile.

L’evento è stato inserito all’interno della Settimana Europea della mobilità.

Lo staff Talìa si è avvalso, per l’occasione, della esperienza dell’associazione Cicloamici nell’elaborazione di percorsi cicloturistici che sposano l’enogastronomia. La manifestazione, unica nel suo genere sul territorio, partirà dal piazzale della Stazione Centrale di Brindisi (Francesco Crispi) e percorrerà le strade più importanti del centro di Brindisi, facendo tappa in Piazza della Vittoria, sul Lungomare Viale Regina Margherita e presso Piazza Vittorio Emanuele II.

Queste tappe vedranno l’esecuzione di scene scelte dall’Arlecchino, acclamato spettacolo che la Scuola Talìa replica da più di un anno, a opera di alcuni allievi della Scuola. La ciclopasseggiata si concluderà presso il pub Urban Beat su Corso Garibaldi in cui si terranno delle letture scelte da Odisseo a opera di Maurizio Ciccolella, direttore della scuola, che reinterpreterà le vicende amorose e le bugie di Ulisse per amore, tratte dalla celebre Odissea di Omero. Le “pillole” itineranti di Arlecchino e le letture di Odisseo sono un’anteprima di ciò che verrà proposto all’interno del Festival del Teatro sull’acqua, una tre giorni di spettacoli (18 settembre: Arlecchino, 19 Settembre: Odisseo, 20 Settembre: Mio Fratello) all’interno del porto di Brindisi, con l’esecuzione a volte parziale, a volte integrale degli spettacoli sulle motobarche della ditta di trasporti locale STP-Brindisi.

L’evento “Ciclo-teatro itinerante” invita tutti coloro che vorranno partecipare a questo momento conviviale a montare in sella alla propria bicicletta e riunirsi intorno alle 17.30 presso il piazzale della stazione. La ciclopasseggiata sarà una buona occasione per un momento rilassante e all’insegna del divertimento e dedicato a tutta la famiglia. La partenza è prevista intorno alle 18 circa per una durata che non supererà l’ora e un quarto.

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter