Cerca
Close this search box.

Rimborsi, Bruno replica a Bungaro: “Parli proprio tu? Impara a leggere le carte”

locandina banner asco somministrazione

“Ma come, parla di rimborsi proprio lui? Mimmo Bungaro? Lo stesso Bungaro che da assessore si è fatto pagare dal Comune 842,96 euro per partecipare non a un’assemblea dell’Anci, ma alla tre giorni dei riti della Settimana Santa di Assisi? Lo stesso Mimmo Bungaro che si è fatto pagare 200 euro di aereo, vitto, alloggio e auto a noleggio per la mostra fotografica dei riti della settimana santa a Firenze? Ora quello stesso Bungaro accusa la mia amministrazione di spendere 1.500 euro per far partecipare degli amministratori all’assemblea dell’Associazione nazionale dei Comuni? Non so se si tratti di un omonimo. Ma se stiamo parlando dello stesso Bungaro allora c’è veramente da preoccuparsi per le sorti di una certa parte dell’opposizione”.

Il sindaco di Francavilla, presidente della Provincia e segretario Pd Maurizio Bruno
Il sindaco di Francavilla, presidente della Provincia e segretario Pd Maurizio Bruno

Risponde così, a muso duro, il sindaco di Francavilla Fontana Maurizio Bruno, all’accusa lanciata dal consigliere di Forza Italia Mimmo Bungaro sull’impegno di spesa deciso dalla sua amministrazione per l’eventuale rimborso dei costi di viaggio che due assessori (Maria Rizzo e Nicola Cavallo) e un consigliere (Serafina Latartara) dovrebbero sostenere per partecipare all’assemblea nazionale dell’Anci di fine mese a marzo. E attenzione alla terminologia. “Quello che Bungaro non sa – prosegue Bruno – anzi che sa benissimo, e questo è peggio dal momento che dichiara così la sua malafede, la sua volontà di prendere in giro i cittadini, è che quel documento che lui contesta è un impegno di spesa. Cioè non solo soldi dati dal Comune, ma soldi che si ipotizza di dare, qualora i due assessori e il consigliere chiedessero il rimborso delle spese sostenute non per andare a fare una gita fuori porta, ma per un impegno istituzionale”.

“Perché – insiste Bruno – quando il Comune pagava a lui i viaggi per la Settimana Santa andava tutto bene, e ora no? Lo sa Bungaro che quelli di cui parla non sono soldi che potrebbero andare ai cittadini ma sono soldi già messi in un capitolo per questo tipo di spese? Certo che lo sa, e questo è il fatto grave. Bungaro cerca di sollecitare la pancia dell’elettorato tirando in ballo con una scorrettezza, ma anche un’ipocrisia disarmante, provvedimenti che in realtà non hanno nulla di anomalo. Crede di far presa sull’elettorato con queste mosse di bassa lega, ma non fa altro che segnare la distanza tra noi che siamo il presente e il futuro di Francavilla, e loro. Se Bungaro vuole attaccarci, cerchi argomenti e modi più degni. Lo dico per lui. Perché cantonate di questo tipo no fanno altro che ritornargli addosso”.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com