“I lavori di pubblica utilità come pena di comunità”, se ne parla in Comune a Francavilla

Si riceve e pubblica:

Gerardo Trisolino
Gerardo Trisolino

L’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Francavilla F. Gerardo Trisolino comunica che giovedì 26 novembre, alle ore 16.30, nella sala comunale in via Barbaro-Forleo, si terrà la conferenza sul tema: “I lavori di pubblica utilità come pena di comunità”. La relazione sarà tenuta dalla dott.ssa Giovanna Longo, responsabile dell’Ufficio Esecuzione Penale Esterna (UEPE) della sezione di Brindisi.

L’incontro, coordinato dal consigliere comunale Alfonso Andriulo, sarà introdotto dal sindaco Maurizio Bruno e dall’assessore al ramo Gerardo Trisolino. L’iniziativa rientra nel progetto “Percorsi di legalità” che l’assessorato alle politiche sociali porta avanti in collaborazione con la locale associazione Antiracket e antiusura, nel cui ambito è stato organizzato recentemente l’incontro del procuratore capo dott. Marco Dinapoli con gli studenti del “Fermi”.

La conferenza ha lo scopo di approfondire la tematica, in modo che anche il Comune di Francavilla F. possa prepararsi a sottoscrivere la convenzione con il Tribunale di Brindisi, in applicazione dell’art. 54 del decreto legislativo n. 274 del 28 agosto 2000 e dell’art. 2 del D.M. Giustizia 26 marzo 2001, che prevedono la prestazione di attività non retribuita in favore della collettività (verso persone affette da HIV, portatori di handicap, malati, anziani, minori, ma anche nella tutela del patrimonio pubblico e ambientale).

Un’altra convenzione è prevista in riferimento agli artt. 168 bis del Codice penale, 464 bis del Codice di procedura penale e all’art. 2, comma 1, del D.M. 8 giugno 2015, n. 88 del Ministro della Giustizia che, su richiesta dell’imputato, prevede la sospensione del procedimento e la messa alla prova, mediante l’espletamento di una prestazione di pubblica utilità (assistenza sociale, sanitaria, e di volontariato).

Il vice sindaco

Assessore alle Politiche sociali    

Prof. Gerardo Trisolino

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter