Francavilla cantiere aperto, Bruno: “Sbloccati 3 milioni. Ecco cosa faremo”

locandina banner asco somministrazione

“Strade, scuole, cimitero, ex Macello, palazzetto, segnaletica. Sono queste solo alcune delle voci alle quali abbiamo deciso – mantenendo gli equilibri finanziari complessivi – di destinare la somma di 2 milioni e 950mila euro sbloccati dall’avanzo di amministrazione, con l’obbiettivo di far ripartire Francavilla e renderla una città nuova, migliore, più vivibile. E non in 20 anni, ma entro la fine del 2016”. Con questo post, pubblicato sulla sua pagina Facebook, il sindaco di Francavilla Fontana Maurizio Bruno annuncia l’apertura di decine di cantieri che, secondo i suoi progetti, trasformeranno il volto della città nel volgere di 12 mesi.

Il sindaco di Francavilla, presidente della Provincia e segretario Pd Maurizio Bruno
Il sindaco di Francavilla, presidente della Provincia e segretario Pd Maurizio Bruno

“A partire da subito – scrive Bruno – (già venerdì predisporremo le prime gare d’appalto) investiremo le seguenti somme per i seguenti lavori:
– 1 milione di euro per interventi di manutenzione delle strade comunali
– 750mila euro per interventi straordinari a favore delle scuole materne, elementari e medie.
– 300mila euro per il campo sportivo
– 300mila euro per la pubblica illuminazione
– 200mila euro per il palazzetto
– 100mila euro per la segnaletica stradale

“Nella variazione di bilancio del 28 novembre – prosegue il primo cittadino – abbiamo già inserito i seguenti interventi:
– 400mila euro per la sistemazione di numerose strade comunali
– 502mila euro per interventi di miglioramento delle prestazioni energetiche delle nostre scuole
– 120mila euro per i lavori di illuminazione in tre diversi campi del cimitero comunale (primo, quinto e nono)
– 105mila euro per interventi riguardanti la sicurezza stradale (sostituzione dei pali della pubblica illuminazione in via Refice, via Gorizia, via Grottaglie, via Ugo La Malfa, via Fabio Filzi, via Bilotta, via Zullino, via Distante)
– 40mila euro per la sistemazione delle aree esterne dell’ex Macello
– 120mila euro per altri interventi urgenti quali: progetto di urbanizzazione primaria di fogna bianca su via San Lorenzo e sistemazione della piazzetta di via Cotogno

Le prime strade dissestate (vera piaga per tutti gli automobilisti, ma anche per le casse comunali) che saranno rimesse a nuovo sono le seguenti:
+ Via Baracca – Via Vittorio Veneto
+ Via Zullino
+ Via Capitano di Castri – Borgo Croce
+ Via Regina Elelna – via IV Novembre – via Bottari – via San Nicola – via Chirulli – via Campagna
+ Via Luigi Raggio – via Gobetti e zone limitrofe – via Togliatti
+ Via Terracini – via Parri
+ Strada Virgilio tra viale Madonna delle Grazie e via Ceglie
+ Via Ceglie
+ Via San Vito
+ Corso Garibaldi e corso Cappuccini
+ Via Zingaropoli – via Mazzini – via Massari – Via Santa Cesarea
“E questo – chiosa Bruno – solo con i primi 440mila euro. Altre strade saranno sistemate con i restanti 560mila euro. Francavilla cambia. Sul serio”.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter