Bungaro (Fi) replica a Garganese: «Da parte sua solo acrobazie, ma sa di mentire»

mimmo-bungaro-new
Mimmo Bungaro

Si riceve e pubblica:

Ho letto con attenzione la replica dell’assessore alla cultura Garganese a seguito di una mia denuncia pubblica per la mancata partecipazione e attivazione di progetti non solo del suo assessorato, considerato che erano interessati anche lo spettacolo e il turismo, per accedere ai finanziamenti regionali ai sensi dell’art. 14 della legge regionale n.6/2004.

Sinceramente tutto avrei immaginato, tranne che l’assessore Garganese si divertisse a fare l’acrobata, tentando di mascherare l’ennesima “birichinata” di questa amministrazione, mimetizzando e destreggiandosi dal problema quasi come un dilettante allo sbaraglio.

Inoltre, senza rischio di smentita e confortato anche dalle dichiarazioni piene di contraddizione, non solo non ha approfondito il tema ma era all’oscuro di questo bando perché tanto indaffarato, insieme a qualche burocrate, al trasferimento e al ritorno degli uffici comunali nel castello! (Sovrintendenza permettendo…)

Questa sì che si chiama rivoluzione culturale! Devo dire, per onestà intellettuale, che una verità l’ha detta l’assessore Garganese quando ha affermato che negli anni passati non si sono avuti finanziamenti dalla Regione di centrosinistra ma, con altrettanta onestà intellettuale, devo assicurare che il coinvolgimento dell’associazionismo locale nel passato è stato totale senza guardare in faccia le persone o chiedere per chi avessero votato.

Purtroppo da 20 mesi a questa parte non funziona più così. Non lo dice solo il consigliere comunale di opposizione Mimmo Bungaro e già Vice Sindaco di Francavilla Fontana fino a circa tre anni fa, ma lo ribadiscono ogni giorno, con dichiarazioni ufficiali, le tante associazioni, lamentandosi di chi oggi “malgoverna” questa città.

Quindi caro Assessore Garganese, altro che “concertazione partecipata dell’anno scorso con i riti della Settimana Santa o di città estate”. Meglio stendere un velo pietoso e cantarci su una canzone di Renato Zero… Quale? Meglio fingersi degli “acrobati” che sentirsi dei nani.

Mimmo Bungaro C.C. Vice capogruppo F.I.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter