Mamma e figlio soci nello spaccio: arrestati

DSC_1725-2

Madre e figlio soci in affari, affari di spaccio. In casa loro i poliziotti del commissariato di Ostuni, agli ordini del commissario capo Gianni Albano, hanno trovato e sottoposto a sequestro 130 grammi di hascisc, materiale per pesatura e confezionamento e contanti. Sono stati quindi arrestati Simonetta Misseri, 43enne, e Nicholas Lanzillotti, 19enne, tutti e due di Carovigno. Un 18enne è stato invece segnalato alla prefettura quale assuntore di stupefacenti: si tratta di un cliente della strana coppia di pusher. Il controllo è scattato ieri sera, lunedì 21 dicembre, quando gli agenti hanno sorpreso e fermato proprio sull’uscio della famiglia Misseri-Lanzillotti proprio il 18enne, in cui possesso sono stati rinvenuti 2,5 grammi di hascic. Il resto della “roba” è stato trovato all’interno di un borsone da calcio nella cameretta del 19enne: la sostanza, due bilancini di precisione e ciò che serve per confezionare la droga. Inoltre, nell’appartamento – videosorvegliato grazie telecamere poste all’esterno – sono stati anche recuperati 20 euro, presumibilmente i soldi coi quali il cliente fermato sull’uscio aveva poco prima comperato il “fumo”. Dietro disposizione del pm Daniela Chimienti, mamma e figlio sono stati tratti in arresto per detenzione e cessione a terzi di sostanze stupefacenti e si trovano ora in regime di domiciliari.

Simonetta-Misseri

Nicholas-Lanzillotti


locandina banner asco somministrazione

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter