Strade e marciapiedi dissestati? Li segnala il geometra Marinò, incaricato dal Comune

giancarlo marinò comune di oria

Si chiama “Studio di fattibilità per la ricognizione dello stato manutentivo delle strade interne e dei marciapiedi all’abitato”, l’arduo compito affidato per conto dell’amministrazione comunale dalla responsabile del Settore Lavori pubblici del Comune di Oria, architetto Eleonora Marinelli, al geometra Giancarlo Marinò, che intascherà un compenso professionale di circa 1.300 euro (oltre oneri previdenziali, Iva e “spese forfettarie di studio”). Marinò avrà 50 giorni di tempo per compiere la missione e inviare fattura, che gli sarà saldata entro 30 giorni. Ma di cosa dovrà esattamente occuparsi? Di redigere un elenco, con tanto di relazione descrittiva e annessa planimetria, delle strade e dei marciapiedi che necessitano di manutenzione. In sostanza, dovrà andare a caccia di sconnessioni e buche. L’incarico, si apprende dagli atti, gli è stato affidato sulla scorta della particolarità dell’intervento e, soprattutto, della sua “provata esperienza nel settore di riferimento”.

All’origine della decisione di affidare a Marinò l’oneroso “fardello”, ci sono: da una parte, le “numerose istanze e segnalazioni da parte dei cittadini, con annessa documentazione fotografica allegata, in merito alle problematiche correlate allo stato di criticità dei manti stradali, della inesistenza dei marciapiedi e del deflusso delle acque meteoriche in alcuni tratti del territorio comunale”; dall’altra, l’impossibilità per il Comune di provvedervi “considerato il carico di lavoro del settore Lavori pubblici, attualmente impegnato nella rendicontazione dei finanziamenti regionali, in scadenza al 31/12/2015, e negli adempimenti dovuti nei confronti dell’Osservatorio delle opere pubbliche”.

La determinazione del responsabile è infatti datata 30 dicembre 2015, un giorno prima rispetto alla scadenza indicata quale termine ultimo per gli adempimenti. Il geometra Marinò, per la cronaca, era stato consigliere comunale durante le due precedenti amministrazioni prima in quota Democratici di sinistra, poi in quota Sinistra ecologia libertà. Si è candidato in prima persona nelle fila del Pd (secondo dei non eletti) alle amministrative dello scorso anno. Con il Pd che, come si ricorderà, si era apertamente schierato a sostegno del candidato sindaco Cosimo Ferretti al turno di ballottaggio.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter