Rifondazione comunista: «Strade insozzate dalle feci dei cani: s’intervenga»

deiezioni cani feci escrementi

«Il cane è tuo, il marciapiedi è di tutti». Con questo slogan il circolo Che Guevara di Rifondazione comunista Francavilla Fontana inaugura una campagna contro l’inciviltà dilagante di coloro i quali lasciano per terra le deiezioni canine. Un fatto sempre più frequente nella Città degli Imperiali al quale i rifondaroli hanno deciso di dire “stop”, invocando interventi concreti di supporto anche da parte dell’attuale amministrazione comunale:

Emanuele Modugno
Emanuele Modugno, consigliere comunale di Rifondazione comunista

«Salta sempre più all’occhio – scrivono in una nota – la condizione degradante e indecente dei marciapiedi e di alcune vie di Francavilla, oggetto di deiezioni di ogni sorta da parte di cani i cui padroni “disattenti” non provvedono a ottemperare agli obblighi di pulizia a cui sono tenuti. I proprietari dei cani o le persone incaricate della loro custodia – proseguono – dovrebbero impedire che l’animale sporchi con i propri escrementi i marciapiedi, le strade e gli altri spazi aperti al pubblico.
Occorre innanzitutto educare i proprietari di cani (le sole ordinanze repressive a quanto pare non sono sufficienti a eliminare il problema)».

«E’ consigliabile e necessario, pertanto, che l’Amministrazione comunale – concludono – si faccia promotrice di campagne di sensibilizzazione ed educazione civica, impegnandosi a garantire, mediante le autorità preposte, il servizio aggiuntivo di pulizia dei marciapiedi e delle strade».

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter