“Teatroxcasa”, lo spettacolo direttamente nel salotto di casa tua

immagine comunicato ridimensionata

Un progetto che porta direttamente nel salotto, nel giardino o nella cantina di casa uno spettacolo di teatro indipendente. Questo è Teatroxcasa, questo è ciò che è successo ieri sera a Oria da Fabio, presidente dell’associazione culturale Laboratoria, e Nadia. Il loro salotto si è riempito di trenta spettatori che hanno assistito alla performance di Carla Carucci “Ragazza seria conoscerebbe uomo max 70enne”, una brillante piece scritta dalla stessa attrice. Lo spettacolo è stato molto coinvolgente perché la modaità di rappresentazione hanno abbattuto le distanze tra palco e poltrone, portando attore e pubblico sullo stesso livello.

Tutti gli ospiti sono stati accolti da un aperitivo di benvenuto offerto dai padroni di casa e si sono ritrovati commensali tra sconosciuti. L’esperienza del teatro a casa è quindi anche un’occasione per socializzare oltre che per aiutare il teatro indipendente e i suoi artisti che altrimenti, in un momento di grave crisi del loro settore, ma della cultura indipendente in generale, non troverebbero spazio e risorse per sostenersi.

Citando il discorso di ringraziamento di Carla, “Teatroxcasa è un atto di responsabilità dell’attore perché si presenta e si esibisce senza aver firmato alcun contratto, dei padroni di casa perché si impegnano ad aprire la porta a sconosciuti e ad accoglierli, del pubblico perché partecipa e sostiene il progetto”. E quindi noi abbiamo la responsabilità di far sì che una realtà come quella della cultura indipendente non muoia e che continui ad essere culla di una creatività libera e accessibile a tutti.

Per chiunque volesse vivere questa esperienza può visitare il sito www.teatroxacasa.org e informarsi su come trasformare la propria casa in un teatro o seguire le varie tappe degli spettacoli in programma.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter