Commise una rapina in un supermarket di Francavilla, 21enne incastrato dal Dna e arrestato

rapina

Lo scorso 7 marzo 2015 era stata compiuta una rapina ai danni del supermercato “Di Meglio” in via Settembrini a Francavilla Fontana. Ieri sera, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile in forza alla locale compagnia hanno arrestato uno dei presunti autori. Si tratta del 21enne Gianluca Miccoli Sartori, già noto alle forze dell’ordine, che sarebbe stato incastrato dal test del Dna. Dopo l’irruzione nei locali dell’esercizio, con il volto coperto da passamontagna e armati di pistola e coltello, i tre rapinatori avevano costretto la titolare a consegnare loro l’incasso di circa 300 euro.

MICCOLI SARTORI GianlucaDopo, si erano dati alla fuga. Solo che, nel tentativo di far perdere le proprie tracce, si erano liberati di una pistola – una scacciacani calibro 8 – e di alcuni indumenti, tra i quali appunto uno dei passamontagna. Questi oggetti erano stati recuperati, sequestrati e repertati dai reparti scientifici dell’Arma e, successivamente, il Ris di Roma ha isolato il profilo biologico prelevato proprio dagli indumenti e l’hanno confrontato con quello già presente in banca dati (il campione era stato prelevato in occasione di un precedente analogo). Una volta ottenuto il riscontro dai colleghi romani, i militari del Norm hanno proceduto con l’arresto di Miccoli Sartori, il quale è ora sottoposto ai domiciliari.

Sartori è anche accusato di un’altra rapina che, insieme con il 25enne Crocifisso Ardito detto “Carlo”, avrebbe messo a segno intorno a metà marzo 2015 ai danni del bar-pub “Dandy” di viale Lilla, sempre a Francavilla Fontana.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter