Referendum del 17 aprile, a Francavilla nasce il comitato per il “sì” e contro le trivellazioni

12833224_10207574745960394_1460968747_nIl 17 aprile 2016, la popolazione italiana sarà chiamata a rispondere ad una delle domande più importanti per la salvaguardia delle coste di tutto il territorio nazionale: si vota per l’abrogazione del comma 17, terzo periodo, dell’articolo 6 del decreto legislativo del 3 aprile 2006, n. 152, come sostituito dal comma 239 dell’articolo 1 della legge del 28 dicembre 2015, n. 208; la parte che si chiede di abrogare, recita precisamente queste parole: “per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale”. Cosa sta per accadere dunque? Qualora si lasciasse all’interno della legge questa parte della disposizione, si darebbe la possibilità alle multinazionali del petrolio e del gas, che operano entro le dodici miglia dalla costa, di continuare ad utilizzare le piattaforme per l’estrazione, anche successivamente al termine previsto dalla scadenza del contratto; differentemente, votando “sì” al referendum, la si eliminerebbe e si costringerebbero le suddette aziende a liberare le nostre coste nei termini stabiliti. Ovviamente, essendo un referendum espressione di partecipazione democratica, c’è bisogno che la popolazione si muova affinché si raggiunga un quorum positivo e quindi che i nostri litorali vengano preservati dalla permanenza delle piattaforme. Al fine di sensibilizzare la comunità e le istituzioni francavillesi sull’argomento, un gruppo di cittadini costituisce spontaneamente un comitato per il referendum denominato semplicemente “comitato per il sì”. Del comitato fanno inizialmente parte: Alessandra Passa, Davide Mastromarino, Dario Mancino, Marco Capuano, Fabio Montefiore, Michele Iaia, Francesca di Livrano, Nathalie Capuano, Federica Cionfoli, Damiano Lupo, Gianni Capuano. L’invito alla partecipazione è aperta a tutte le associazioni e a chiunque abbia interesse a riguardo, indipendentemente dalle appartenenze politiche. Sino al giorno del referendum, il comitato si farà promotore di varie iniziative, mirate alla completa conoscenza dell’argomento. #comitatoxilsì

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter