Scrutatori Oria, Patisso (UcF): «Nomineremo, ma seguendo precisi criteri»

municipio comune palazzo di città Oria

Si riceve e pubblica la seguente nota del consigliere comunale di Oria, in quota Uniti con Ferretti, Cosimo Patisso:

Cosimo Patisso
Cosimo Patisso

A proposito della nomina degli scrutatori. Premetto che non si tratta di gettone di assistenzialismo, anche perché non è di competenza del settore Servizi sociali ma del settore elettorale! La normativa prevede che all’interno di ogni seggio elettorale debbano essere presenti scrutatori rappresentanti tutto l’arco costituzionale politico della legislatura in corso, proprio per questo motivo viene garantita la presenza di maggioranza ed opposizione, cosa che attraverso il “sorteggio” non potrebbe essere garantita e non sarebbero i dettami della normativa in vigore. Tra l’altro, aggiungo una considerazione esclusivamente personale, i nominati devono essere vicini ai gruppi o movimenti politici sia di maggioranza che di opposizione e si devono impegnare attivamente nelle questioni politico/amministrative, e non essere presenti solo e soltanto durante “le campagne elettorali”. Ritengo quindi questo uno degli strumenti per far avvicinare la gente alla “Politica”, la politica seria!

E’ altresì da non sottovalutare la responsabilità del ruolo di scrutatore perché ogni scrutatore è considerato, per ogni effetto di legge, un pubblico ufficiale durante l’esercizio delle sue funzioni; pertanto gli possono essere ascritti i reati di abuso d’ufficio, concussione, corruzione, peculato e rifiuto e omissione d’atti d’ufficio, oltre ai reati specifici contemplati dalla normativa elettorale.

L’attuale Albo degli scrutatori contiene 1.259 persone, che hanno effettuato apposita domanda per ricoprire tale ruolo.

In tale albo vi sono:

– numerosi ultra settantenni;
– numerosi con posto di lavoro fisso, sia pubblico che privato;
– numerosi appartenenti a famiglie benestanti, anche con reddito abbastanza alto.

Naturalmente, tutti hanno diritto, per legge, a ricoprire l’incarico di scrutatore, ma se vogliamo essere sinceri con noi stessi senza fare del “populismo propagandistico”, per fortuna esiste l’istituto della “nomina” , perché il “sorteggio” non è assolutamente lo strumento più idoneo per un’apposita selezione.

Occorre che i componenti della commissione elettorale si assumano le responsabilità della nomina senza intaccare la privacy della gente, la sua dignità e soprattutto senza strumentalizzare tale nomina come se riguardasse esclusivamente un “gettone di assistenzialismo e di bisogno”.

Se guardiamo al recente passato ed andiamo a valutare le persone che sono risultate sorteggiate, ho pienamente ragione su quanto sopra esposto.

Anche per questo motivo riteniamo di effettuare la nomina degli scrutatori in occasione del referendum del 17 aprile 2016 adottando dei criteri condivisi e assumendoci la responsabilità politica per tali nomine.

I criteri sono i seguenti:

1. inoccupazione e/o disoccupazione (solo chi nomina può conoscere lo stato occupazionale delle persone, senza chiedere loro notizie circa la loro privacy e senza intaccare la loro dignità);

2. reddito familiare medio/basso (solo chi nomina gente che conosce da vicino e per bene può conoscere in maniera seria il suo reddito familiare senza chiedere notizie circa la sua privacy e senza intaccare la loro dignità);

3. rotazione (chi viene nominato nel 2016, non verrà nominato nel 2017 e/o nel 2018 e così via)… sino a completare il giro degli iscritti con i requisiti decisi (che in un albo di 1259 sono circa 250);

4. competenze (competenze e professionalità che non riguardano solo e soltanto il titolo di studio ma anche la conoscenza e l’interesse che hanno nei confronti di tale incarico);

5. esclusione di parenti di consiglieri comunali e assessori entro il secondo grado (perché nonostante abbiano diritto come tutti gli altri, purtroppo verranno sacrificati alla causa per evitare le cosiddette critiche di parentopoli).

Cosimo Patisso
Consigliere comunale UNITI con FERRETTI
Componente effettivo della Commissione Elettorale Comunale

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter