Dopo il caso di Jacopo, tutti a lezione di cuore con il primo istituto comprensivo

L'amministratore delegato di Soave Mimmo Bianco consegna il defibrillatore al dirigente scolastico Roberto Cennoma - Era il dicembre 2014
L’amministratore delegato di Soave Mimmo Bianco consegna il defibrillatore al dirigente scolastico Roberto Cennoma – Era il dicembre 2014

Tutti a lezione di… Cuore con il primo Istituto comprensivo “Moro-Marone”, domani (7 aprile 2016) a partire dalle 17,30 nella sala grande di Castello Imperiali a Francavilla Fontana. Come si ricorderà, scuole e intera comunità sono state, mesi addietro, scosse dal malore che all’improvviso aveva colpito, durante le lezioni, il piccolo Jacopo. Il defibrillatore – donato da Soave e Soavegel un anno prima – e i tempestivi soccorsi prestati dal dirigente scolastico Roberto Cennoma, dalla sua vice Clementina Mele e dal professor Mino Quaranta avevano consentito allo studente di sopravvivere e di essere trasportato d’urgenza in ospedale a bordo di un’autoambulanza. Dopo pochi giorni, Jacopo si è ripreso. Ma cosa sarebbe successo se quel defibrillatore non ci fosse stato e se quei docenti, oltre che quei soccorritori e quei medici, non fossero stati così rapidi e preparati? Oggi, quindi, papà Massimo tiene a farsi promotore di una campagna per aumentare la sicurezza negli istituti di ogni ordine e grado perché quello che ha vissuto lui non si augura non capiti a nessuno, ma se proprio dovesse capitare, che lo si possa affrontare nella maniera migliore possibile. In quei momenti il tempo è tutto. Oltre a papà Massimo con la sua testimonianza, interverranno domani il preside Cennoma, ma soprattutto il professor Stefano Favale (direttore dell’Unità operativa di Cardiologia universitaria di Bari), il dottor Gianfranco Ignone (direttore dell’Unità operativa complessa – Utic dell’ospedale “Perrino” di Brindisi), il dottor Enrico Rosati (dirigente medico del reparto di Cardiologia fetale e neonatale dell’ospedale “Perrino” di Brindisi), il dottor Vito Gallone (direttore dell’Unità coronarica dell’ospedale “Camberlingo” di Francavilla Fontana”, il dottor Massimo Leone (direttore del 118 Brindisi) e il dottor Donato Sardano (medico del 118 di Francavilla Fontana). Prenderanno la parola anche Antonio Curto, presidente del Consiglio d’istituto del primo istituto comprensivo, e l’imprenditore Mimmo Bianco, amministratore delegato dell’impresa Soave.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter