Uno slogan che vale 100 libri per la scuola primaria: “Leggere è aprire i cassetti della mente”

IMG_4014

“Leggere è… aprire i cassetti della mente”. Con questo semplice, ma suggestivo slogan, la classe II C della scuola primaria del primo istituto comprensivo “Montessori – Bilotta”, guidata dall’insegnante Marilena Cazzetta, si è aggiudicata il primo premio a livello nazionale e ben 100 libri per la biblioteca di classe in un noto concorso. La nota collana di libri per ragazzi Il Battello a vapore della Edizioni PIEMME (Mondadori), organizzatrice dell’iniziativa, per quest’anno ha proposto a tutte le classi di Scuola Primaria il concorso “Leggere è…”.

I bambini sono stati invitati a creare una frase sulla lettura e a comunicarla attraverso la realizzazione di un cartellone. Era possibile utilizzare le tecniche e lo stile preferiti, mettendo in gioco tutta la fantasia e la creatività di cui solo i bambini sono capaci! Tutti i lavori in concorso sono stati pubblicati on line su un apposito spazio web a disposizione di tutti per essere votati e il risultato attesta che la classe II C della nostra scuola ha riscosso notevole successo.

Prima della realizzazione dell’elaborato, gli alunni della classe vincitrice sono stati impegnati in un progetto di animazione alla lettura e hanno svolto numerose attività sotto la guida della loro insegnante. Attraverso alcune conversazioni guidate e interviste sul tema, hanno dedicato del tempo a riflettere sulla lettura. Durante le attività è emerso che ai bambini piace molto leggere e che le letture preferite sono quelle che possono scegliere da soli. Ciascuno è stato libero di esprimere le proprie idee, qualcuno ha anche detto che leggere è faticoso…tutto sommato non ha torto.

Se si pensa, ad esempio, alla lettura assegnata come compito a casa, vissuta come impegno, la lettura perde un po’ del suo fascino. Alla domanda se si preferisce leggere autonomamente o ascoltare la lettura di un adulto, qualcuno ha risposto che preferisce leggere da solo perché gli sembra di entrare nella storia. Tutti hanno concordato con l’esigenza di luoghi tranquilli, di tempo e di silenzio per poter gustare la lettura. Quando, infine, è stata posta ad ognuno la domanda “Cos’è per te leggere?” è venuto fuori un fiume di risposte: leggere è bello, leggere è viaggiare, leggere è fantasia, leggere è divertente, leggere è studiare, leggere è usare il cervello… Ma la frase più bella, che si è deciso di utilizzare come titolo dell’elaborato è stata “Leggere è aprire i cassetti della mente”, ritenuta una metafora efficace e in grado di racchiudere il pensiero di tutti.

Tanti complimenti e buona lettura a tutti!

IMG_4021

IMG_4016

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter