«Donne molestate durante il jogging», ma il caso è già stato risolto dai carabinieri

jogging footing

Donne “assalite” mentre erano intente a fare jogging. Questa la segnalazione di alcuni lettori, che invitano a prestare massima attenzione mentre si percorrono la strada che da Oria conduce a San Cosimo alla Macchia e quelle limitrofe, itinerari prediletti per chi ama farsi qualche chilometro correndo o anche solo passeggiando all’aria aperta. «Meglio andarci sempre in compagnia», il consiglio.

Un paio di episodi “sospetti” si sarebbero verificati nei giorni scorsi lungo il tratto che, in particolare, conduce in zona Torretta (quella che costeggia la principale Oria-San Cosimo). L’ultimo di essi è stato anche denunciato ai carabinieri, ai quali è stato riferito che un uomo di colore aveva molestato una donna che da sola faceva una sgambata.

Il comandante della locale stazione, luogotenente Roberto Borrello, ha subito inviato sul posto una pattuglia per verificare come stessero le cose. Lì i militari hanno trovato soltanto un ragazzo straniero, dalla carnagione scura e di soli 12 anni che, a quanto si è appreso, aveva più abbracciato che molestato la signora.

Si è poi scoperto che il ragazzino si era allontanato da una comunità di Manduria, della quale era ospite e alla quale è stato quindi riaffidato. Si sarebbe dunque trattato di un caso isolato che non preoccupa le forze dell’ordine: più che di un’aggressione, insomma, si era probabilmente trattato della ricerca di affetto da parte del minore che, per un motivo o per un altro, si aggirava per le campagne di Oria.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter