Vuoi investire o richiedere un prestito? “Prestiamoci.it” è il posto migliore e più sicuro

6

Un filo diretto tra chi intende investire e chi ha necessità di un prestito: questo è “PRESTIAMOCI”, piattaforma di peer to peer lending (P2P Lending) autorizzata e vigilata da Banca d’Italia. Il funzionamento è tanto semplice quanto efficace: ci si collega a prestiamoci.it e si richiede un prestito; se il Richiedente è in possesso dei requisiti di merito creditizio, il prestito è inserito nel markeplace di Prestiamoci.
Da contraltare alla domanda fa ovviamente l’offerta: il Prestatore mette a disposizione un capitale suddiviso in quote da 50 euro, così da ridurre il rischio e ottimizzare il rendimento. Il Prestatore può scegliere prestiti a suo avviso meritevoli tra quelli già presenti nel marketplace e in attesa di finanziamento oppure affidarsi alla piattaforma, che comporrà il suo portafoglio.
Il denaro sarà inviato tramite bonifico e in tempi rapidi sul conto corrente del Richiedente.
Ogni mese il Richiedente verserà la propria rata, sempre uguale, tramite addebito diretto SEPA in modo automatico.
Il Prestatore riceverà quindi mensilmente il rimborso delle singole quote investite nei vari finanziamenti e soprattutto gli interessi maturati, che potrà eventualmente reinvestire ottenendo maggiori guadagni.
Prestiamoci finanzia importi compresi tra 1.500 e 25.000 euro per periodi tra i 12 e i 72 mesi. Una volta che il Richiedente ha completato la domanda online, Prestiamoci esamina le informazioni, anche avvalendosi di database nazionali e internazionali, e determina il suo profilo di rischio. Successivamente, sulla base di questi risultati, attribuisce al Richiedente una “Classe di merito creditizio” secondo una scala da A (Eccellente, TAN fisso 3,90%) a G (Sufficiente, TAN fisso 14,01%), calcolando così un tasso d’interesse su misura. Nell’attribuire la “Classe di merito creditizio” sono prese in considerazione variabili quali: entità e stabilità del reddito; livello d’indebitamento; comportamento nel pagamento di finanziamenti precedenti; elementi socio-demografici come età, professione, residenza, ecc.; il profilo comportamentale.
Prestiamoci non propone assolutamente assicurazioni del credito, che giudica scarsamente utili e troppo costose. La convenienza di Prestiamoci è inoltre testabile preventivamente grazie al simulatore del prestito, il cui risultato può poi essere confrontato con quello di altre offerte comprensive di assicurazioni del credito.
L’obiettivo di Prestiamoci è, insomma, da una parte di garantire sicurezza a chi investe, dall’altra di selezionare i Richiedenti più meritevoli (coloro i quali siano portati a onorare il debito) al fine di “premiarli” con i tassi migliori.

5

1

4 3 2

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter