Mostra “Le origini del territorio: arte e storia”, dal 4 al 12 giugno a Castello Imperiali

mostra_antonia_acri
Un’opera dell’artista

Sabato 4 giugno presso il Castello Imperiali di Francavilla F.na ore 19:00 si inaugurerà una personale di pittura dell’artista Antonia Acri con la partecipazione di Carlo Roberto Sciascia (critico e Presidente della Proloco di Caserta) e Carmen De Stasio (scrittrice, critico e saggista). La mostra organizzata dalla Presidenza del Consiglio Comunale di F.F., rappresentata da Maria Passaro, rimarrà aperta fino al 12 giugno e rappresenterà il tema “Le origini del territoro: arte e storia”.

L’intento è quello di coniugare le creazioni artistiche della pittrice, impegnata nella ricerca continua di forme e segni storici calati nella contemporaneità dell’espressione, con la suggestiva e bellissima location di Castello Imperiali risalente al 1450, modificata nella sua struttura nel corso dei secoli, per alcuni aspetti di stile barocco, rappresentativa dei più bei monumenti del nostro territorio. Le origini sono da ricercare appunto nell’arte e nella storia che trasmettono la testimonianza di ciò che è stato a confronto con ciò che siamo.

Maria Passaro, presidente del Consiglio comunale di Francavilla
Maria Passaro, presidente del Consiglio comunale di Francavilla

Un momento di valorizzazione della cultura, essenza fondamentale delle nostre coscienze e delle nostre sensibilità, per incoraggiare e comunicare l’interesse e la passione per l’arte. Antonia Acri, artista brindisina è impegnata da anni nella ricerca e nello studio dell’arte preistorica fino ai giorni nostri, ripropone in chiave moderna forme ed atmosfere magiche del passato. L’artista ha partecipato a collettive nazionali ed internazionali, alcune delle sue opere figurano in pinacoteche, cataloghi, volumi d’arte, nella collezione “archivio Sartori di Mantova”ed è inserita nel volume d’arte “Arti figurative al femminile nel mezzogiorno d’Italia dal ‘500 al 2000” di Rosario Pinto (storico dell’arte Napoli).

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter