Cerca
Close this search box.

Timbrava il cartellino, poi se ne andava “coperto” da un collega: nei guai due dipendenti del Comune

cartellino badge furbetti finanza

I cosiddetti furbetti del cartellino approdano anche al Comune di Brindisi, dove la guardia di finanza ha arrestato due dipendenti pubblici. Si tratta dei 59enni Giuseppe Larocca e Luigi Antonino, ora ai domiciliari. Il primo, stando alle risultanze investigative, avrebbe in più occasioni strisciato il badge per poi allontanarsi dal posto di lavoro e sbrigare faccende personali, come fare la spesa. Il secondo, invece, ne avrebbe coperto le malefatte. Ma sotto la lente d’ingrandimento dei finanzieri – coordinati dalla Procura della Repubblica – sono finiti anche altri due impiegati per i quali è stata chiesta la sospensione dal servizio. I fatti si riferiscono all’intero anno 2015 e ai primi quattro mesi del 2016, periodo nel quale i militari si sono messi sulle tracce dei sospettati e hanno poi relazionato alla magistratura inquirente. I particolari dell’operazione, scattata nelle prime ore di oggi (29 luglio 2016) sono stati esposti nel corso di una conferenza stampa tenutasi oggi in Procura a Brindisi, presenti il procuratore Marco Dinapoli, il comandante provinciale della Finanza colonnello Maurizio De Panfilis, il comandante del gruppo guardia di finanza di Brindisi tenente colonnello Tiziano La Grua.

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com