“Ecomercato” a Francavilla, ecco i risultati: buoni, ma ambulanti poco propensi a differenziare

mercato francavilla bancarelle peschiera

Si riceve e pubblica:

Ecomercato Francavilla si avvia alla fine, quali i risultati e quale futuro?

Ogni sabato mattina gli informatori ecologici hanno distribuito a tutti gli ambulanti buste gialle/bianche e nere, fornite da Antonio Lupo della Monteco srl.

Sono stati installati totem informativi amovibili nei punti strategici del mercato per informare i fruitori. Gli informatori ecologici hanno segnalato alla polizia locale e al referente Antonio Lupo gli ambulanti che non effettuano la raccolta differenziata.

A causa di criticità riscontrate con alcuni ambulanti restii a collaborare e che hanno recriminato sul fatto che gli informatori, seppur preposti a quel lavoro, non possano documentare fotograficamente eventuali illeciti, di fatto, le segnalazioni sono state effettuate direttamente senza documentazione fotografica onde evitare ripercussioni personali nei confronti dei singoli informatori impegnati nel servizio.

Tuttavia, buona parte degli ambulanti si è dimostrata ben predisposta. Anche i fruitori del mercato sono stati informati e sensibilizzati sulla raccolta differenziata e sul rispetto e la tutela dell’ambiente e del senso civico comune. Per iniziativa del “Comitato Ambiente e Zoofilia Francavilla Fontana” è stato avviato nel mese di luglio un sondaggio/raccolta firme per testimoniare la volontà degli ambulanti del mercato settimanale e dei cittadini del comune di Francavilla Fontana di voler continuare a usufruire del servizio Ecomercato.

L’associazione EMS ha dato il nulla osta per l’avvio di questa iniziativa popolare per dimostrare l’efficacia e i risultati di natura ambientale, culturale e sociale che il progetto ha apportato. Di fatto, sono state raccolta 147 firme tra ambulanti e cittadini che testimoniano come il progetto abbia effettivamente  avuto una valenza a livello di sensibilizzazione e informazione ambientale, così come era stato previsto nella proposta iniziale.

Dall’analisi dei risultati delle percentuali della raccolta differenziata forniti dalla ditta Monteco e dalla comparazione tra i risultati degli anni 2015 e 2016 non è possibile esprimere con certezza assoluta che la percentuale aumentata della raccolta differenziata nel mercato abbia inciso sul complesso, in quanto i dati mostrano un risultato complessivo negativo per il comune di Francavilla Fontana, a causa di fattori esterni al progetto.

In compenso, dalla valutazione generale del referente della Monteco srl a Francavilla Fontanta, Antonio Lupo: «l’Ecomercato, seppur in condizioni generali sfavorevoli, ha apportato un piccolo tangibile miglioramento nella raccolta differenziata del mercato, che prima era bassissima o quasi inesistente».

Il problema principale, a parere sia nostro che di Antonio Lupo e degli operatori locali della Monteco, è riconducibile all’avversione di molti ambulanti verso la raccolta differenziata, fatto riscontrato e testimoniato dagli spiacevoli avvenimenti accaduti con alcuni ambulanti circa il controllo degli informatori ecologici sui loro cattivi comportamenti.

Pertanto, sicuramente l’Ecomercato ha avuto una valenza informativa e comunicativa importante grazie anche al lavoro di ufficio stampa e comunicazione di EMS che ha dato risalto alla progettualità, alla comunità e alla ditta finanziatrice, valenza positiva riscontrabile anche dalla volontà di una parte degli ambulanti e del Sindaco del Comune disposti a valutare positivamente una seconda edizione del progetto.

E’ noto pure che per avere maggiori risultati, il progetto dovrebbe avere una impostazione più ampia, motivo per il quale la proposta della seconda edizione è caratterizzata da un impegno maggiore di risorse umane ed economiche. La proposta della seconda edizione dell’Ecomercato Francavilla, concordata con il comitato partner, è stata inviata all’attenzione della Monteco srl e dell’Amministazione comunale.

Nel frattempo, ringraziamo Monteco srl per il supporto formativo e tecnico dato al progetto.

Francesco Milone Vice-Presidente EMS – Ente Modelli Sostenibili

Fabio Cristofaro Presidente “Comitato Ambiente e Zoofilia”

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter