Sondaggio su ipotetiche elezioni anticipate: primo Bruno, secondo Andrisano

sondaggio-elezioni-amministrative-francavilla

maurizio brunoSe si dovesse tornare a votare prima della scadenza naturale del mandato del sindaco Maurizio Bruno, per dire: domenica prossima, sarebbe lo stesso Bruno a “tirare” di più rispetto ai suoi ipotetici sfidanti Antonio Andrisano (centrodestra) e Mario Filomeno (sinistra). Il primo prenderebbe il 39,09 per cento, il secondo si attesterebbe al 25,45 per cento, mentre il terzo all’11,45 per cento. Altro/Nessun candidato 9,09 per cento, Non sa 14,91 per cento. Si tratterebbe, dunque, di ballottaggio. Queste, perlomeno, le risposte date quesito: se domenica prossima ci fossero le elezioni amministrative, per quale tra questi possibili candidati sindaco esprimerebbe la sua preferenza?

Questo, invece, un secondo quesito: se domenica prossima ci fossero le elezioni amministrative, a quale area politica dovrebbe appartenere il consigliere comunale su cui esprimerebbe la sua preferenza?

Movimenti nazionali: 21,82 per cento;

Liste civiche nazionali: 13,64 per cento;

Uno dei partiti di maggioranza dell’attuale Consiglio comunale: 10,91 per cento;

Uno dei partiti di opposizione dell’attuale Consiglio comunale: 14,55 per cento;

Altro/Nessun consigliere: 11,82 per cento;

Non sa: 27,27 per cento.

L'avvocato Antonio Andrisano
L’avvocato Antonio Andrisano

La rilevazione è stata commissionata dall’associazione politica “Nova Era” ed è stata effettuata da NovaResearch tra il 15 e il 16 settembre 2016, con metodologia Cati-Cami su un campione casuale stratificato di 550 soggetti maggiorenni (su 600 contatti complessivi). Tutti i parametri sono uniformati ai più recenti dati forniti dall’Istat. I dati sono stati ponderati al fine di garantire la rappresentatività rispetto ai parametri di sesso, età e collocazione residenziale nell’ambito del comune di Francavilla Fontana. Margine massimo d’errore: +/- 1,5 per cento.

Dichiara il presidente dell’Associazione Nova Era Angelo Camassa:

Angelo Camassa, presidente associazione Nova Era
Angelo Camassa, presidente associazione Nova Era

«I sondaggi sono studi probabilistici. Come qualsiasi probabilità possono azzeccare o fare cilecca. Pertanto non si vedano i sondaggi come fossero sfere di cristallo. Certamente però, possono dare indicazioni preziose per il futuro. Si sa che la politica vive, o dovrebbe vivere, guardando al futuro stando nel presente. Per questa ragione una piccola Associazione politica (che rappresento) non può esimersi dal prospettare scenari futuri non solo in chiave socio-economica e culturale, anche in chiave politico elettorale. Siamo a metà mandato del Sindaco Bruno che nel Nostro piccolo, all’epoca, avevamo “sondaggiato” sarebbe stato vincente nel turno di ballottaggio. Cosi come avevamo anche “previsto” un testa a testa nel primo turno per chi dovesse sfidare al ballottaggio il candidato di Forza Italia (dove qualcuno pensava di vincere già al primo turno). Insomma abbiamo “beccato” cosi come ultimamente (nello scetticismo generale) avevamo previsto la vittoria finale dell’attuale Sindaca di Brindisi. Cosi come fu lo scorso anno ad Erchie.

Mario Filomeno, ex sindaco e consigliere comunale di centrosinistra
Mario Filomeno, ex sindaco e consigliere comunale di centrosinistra

Dunque qual è lo scenario che abbiamo davanti e che si evidenzia da questo sondaggio?
Esiste, al momento, un considerevole consenso personale per il Sindaco Maurizio Bruno. Insomma pare che sia riuscito a “fermare il vento” con qualche vela speciale con cui la sua imbarcazione solca indisturbato il mare politico francavillese. C’è pero un “temibile” avversario, ovvero l’attuale segretario provinciale di Forza Italia, Antonio Andrisano. Temibile dato che ha una base di consenso considerevole da cui partire. Seppur distante dal Sindaco, può agire su un potenziale di elettori indecisi. Considerando che questi elettori indecisi, oggi, comunque non scelgono Bruno come Sindaco. L’avvocato Mario Filomeno in rappresentanza dell’area sinistra – centro è decisamente staccato dai primi due. Potrebbe solo, nel caso fosse Lui ad essere il candidato Sindaco per questa area, portare a casa un buon risultato. Al momento, anche altri possibili candidati (opzione generica in cui ogni intervistato poteva pensare ad un suo nome in alternativa a quelli proposti) non riscontra un grande appeal elettorale. Certo un particolare nome di candidato ben definito potrebbe cambiare le cose, anche se appare non ci sia un grande potenziale su cui potrebbe lavorare.
Infine sui Consiglieri Comunali attuali ciò che si evidenzia dal sondaggio è una scarsità di consenso. Forse, gli Elettori vorrebbero un consiglio comunale più proattivo. Vale a dire che non siano solo dei “ratificatori” o “contestatori” di scelte. Insomma facciano più Politica, facendo proposte e promuovendo iniziative politiche pubbliche. Non è un caso che le aree politiche sui cui l’Elettore francavillese si orienterebbe per scegliere il proprio candidato consigliere sono le Liste civiche e i Movimenti nazionali (il riferimento è evidente) non presenti nell’attuale Consiglio Comunale».

snasto
nuovarredo
Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter