Un francavillese alla guida dell’Asi: Bianco a capo dello sviluppo industriale brindisino

mimmo-bianco-asi
Il neopresidente Bianco ha già provato la sua poltrona
mimmo-bianco-maurizio-bruno-asi
Bianco e Maurizio Bruno, sindaco di Francavilla Fontana e presidente della Provincia di Brindisi

di Eliseo Zanzarelli

Mimmo Bianco, 50 anni compiuti da poco, amministratore delegato della “Soave Srl”, è stato eletto oggi presidente del Consorzio Asi (Area di sviluppo industriale) di Brindisi. L’imprenditore di Francavilla Fontana ha incassato i placet e i voti della Provincia di Brindisi e del Comune di Francavilla Fontana, ma anche della Camera di Commercio, del Comune di Ostuni e del Comune di Fasano. Un pokerissimo, insomma, con la Camera di Commercio nei panni del jolly.

Un’amplissima convergenza intorno al suo nome, con unica voce fuori dal coro quella del Comune di Brindisi, che avrebbe preferito fare melina per poi, più in là, proporre un proprio nome dopo che nei giorni scorsi il presidente uscente Marcello Rollo, alfiere della cordata guidata da Massimo Ferrarese, aveva dichiarato di non essere disponibile a ricandidarsi (causa, probabilmente, anche i problemi di numeri). Ma, tecnicamente, quella di Bianco è stata un’elezione all’unanimità dei presenti, considerato il forfait in corsa del rappresentante del Comune di Brindisi, la sindaca Angela Carluccio, che nei giorni scorsi aveva chiesto un rinvio dell’assemblea.

Se quattro anni fa la figura di Rollo fu definita di alto profilo, oggi quella di Bianco può essere definita di profilo altissimo.

Laureato in Economia e Commercio, dottore commercialista e revisore contabile, Bianco – dirigente di uno dei più floridi gruppi imprenditoriali del Brindisino – è stato ai margini della politica fino a quando, negli ultimi anni, non ha deciso di offrire il suo contributo anche in quel campo.

mimmo-bianco-asi-sonia-rubini-barbara-bianchi
Il presidente in pectore Bianco tra Sonia Rubini, direttore della Camera di Commercio, e Barbara Branca, ex vice di Marcello Rollo

Idealmente al fianco dell’ex presidente Massimo Ferrarese e del suo Laboratorio dal 2009, è sceso in campo per la prima volta nel 2014 coi galloni di coordinatore francavillese di Ncd, a sostegno del candidato sindaco Domenico Attanasi. Dopo il buon risultato della lista al primo turno, ecco la scelta di rottura, non senza polemiche, per il secondo: Maurizio Bruno.

Poi, all’inizio di quest’anno, l’ingresso in amministrazione e i due assessori Luigi Galiano e Anna Ferreri. In cabina di regia, sempre Bianco. Intanto, la rottura tutta politica con Ferrarese & Co. in occasione delle amministrative a Brindisi: l’ex presidente della Provincia schierato contro Nando Marino e quindi con Angela Carluccio, Bianco, Ciro Argese & Co. rimasti col Pd a sostenere Marino.

Oggi, l’investitura a capo dell’Asi, giunta grazie a Bruno, che gliel’aveva proposta nei mesi scorsi, ma anche o soprattutto grazie alle sue capacità di dialogo e sintesi, riconosciutegli da molti tra i colleghi di partito e no ma finanche dagli avversari, politici e no.

Il diretto interessato è soddisfatto e di congratulazioni ne ha già ricevute da molti, ma non proprio da tutti, così come di ringraziamenti ne ha per molti, ma non per tutti: “Sarò il presidente di tutte le aree Asi della Provincia – assicura – anche se sono rammaricato per l’ostracismo ingiustificato adottato fino alla fine nei miei confronti da uno degli enti consorziati: pazienza, farò sempre e comunque il mio come sono abituato a fare”.

L’insediamento ufficiale avverrà lunedì mattina, ma il presidente in pectore ha già provato il suo nuovo posto di comando. La poltrona di Rollo è diventata di Bianco, nonostante l’alzata di tacchi della sindaca Carluccio. Ora via con i ricorsi e le lagnanze. E un in bocca al lupo all’imprenditore francavillese e all’Asi di Brindisi.

Per la cronaca, affiancheranno Bianco nel Cda Asi Sonia Rubini, direttore della Camera di Commercio di Brindisi, e Luigi Amati, ad della “Ferramati Srl” di Fasano. Revisori dei conti, invece, Barbara Branca (presidente), ex vice di Rollo nel precedente Cda, Massimo Pagliarulo, commercialista fasanese, e Giuseppe Colucci (ex presidente del Collegio).

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter