Ncd Oria scarica Ferrarese e confluisce in Area popolare: “Ci spettavano dei chiarimenti”

Da sinistra: Ciro Argese, Mauro Marinò e Massimo Cassano
Da sinistra: Ciro Argese, Mauro Marinò e Massimo Cassano

Si riceve e pubblica:

In politica a volte si danno per scontato cose che scontate non sono.

Ci risulta oramai difficile condividere le scelte e i repentini cambi di direzione di chi negli ultimi anni è stato il nostro indiscusso leader. Scelte che ci sembra non vadano più nell’interesse dello sviluppo di una politica condivisa che si occupi del territorio, dei suoi cittadini e dei suoi problemi. Ci dispiace molto, ma è da un po’ di tempo che ci sentiamo abbandonati e lasciati ad un destino di cui non si conosce né il progetto né tanto meno l’idea.

Ci scusiamo con i nostri amici e con i nostri elettori, ma probabilmente, soprattutto ad Oria, avremmo meritato quantomeno un chiarimento o, meglio ancora, che ci fossero spiegati i motivi che hanno portato a questo non chiaro cambio di rotta. Purtroppo, dopo più di un anno dalle ultime elezioni comunali, nulla ci è stato comunicato, il che ci ha convinti che l’unica strada da percorrere è quella della coerenza politica e dell’appartenenza e, pertanto, si comunica che il gruppo NCD di Oria confluisce in AP – Area Popolare di Angelino Alfano, Massimo Cassano e Ciro Argese.

Mauro Marinò

Segretario NCD-AP di Oria

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter