Volontari del Brindisino nei luoghi del terremoto: aiutano ogni giorno la popolazione

pievetorina-415x217

I volontari della Fircb- Ser, con a capo il coordinatore provinciale  Fernando Pantaleo del SEF di Francavilla, provenienti  dalle associazioni  “A. BIANCO”  di Torre Santa Susanna.,  “Ass. Radio cb” di Mesagne,  “Nettuno radio CB” di Tuturano, ” S.E.R.” di Villa Castelli e ” S.E.F.” di Francavilla Fontana,  sono fortemente impegnati nella copertura dei servizi giornalieri h 24  presso il comune di Pieve Torina.

Oltre che per le emergenze in genere, comprese quella di carattere sanitario, si stanno adoperando anche per mettere in sicurezza i luoghi colpiti dal sisma assicurando, tra l’altro, i servizi di idraulici, falegnami ,muratori, fabbri, delle Poste e del Comune, assicurando lo spostamento anche  di un’équipe sanitaria per raggiungere i pazienti che non possono spostarsi e che hanno bisogno di cure nelle contrade.

Mentre si susseguono le scosse di assestamento, è comprensibile l’apprensione che li pervade sentendo il terreno tremare  sotto i loro piedi,  ma i volontari della provincia di Brindisi  non si scoraggiano, hanno un compito e lo porteranno avanti comunque.

È molto importante offrire tutti questi servizi ai cittadini di un comune fortemente interessato dal terremoto per permettere loro i movimenti necessari affinché possano espletare i bisogni giornalieri, andare in posta, in lavanderia, al supermercato, fare le visite mediche, effettuare spostamenti nei vari centri per andare a trovare altri familiari ecc.

Un servizio molto articolato che richiede la presenza in loco di un numero consistente di volontari, perché la necessità di essere presenti nell’offrire servizi essenziali alla popolazione richiede un impegno e un coinvolgimento ulteriore rispetto a quello delle altre forze già impegnate nello svolgimento delle attività quotidiane.

La risposta dei volontari non si fa attendere. Come in ogni situazione di emergenza, infatti, reagiscono con prontezza, dando il loro apporto con spirito di solidarietà e condivisione. La tempestiva risposta che sta offrendo la protezione civile brindisina, agli occhi di chi non la conosce potrebbe apparire come qualcosa di straordinario, mentre invece è consuetudine. Niente accade per caso e i comportamenti di oggi affondano le radici nella storia del volontariato della nostra provincia.

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter