La nuotatrice diabetica Monica Priore insignita del titolo di cavaliere della Repubblica

monica priore

monica prioreC’è chi si arrende e chi reagisce, trasformando una malattia nel suo punto di forza e, partendo da quell’apparente punto di debolezza, imprime una svolta bella, decisa e netta alla sua stessa esistenza. Monica Priore, nuotatrice 40 enne di Mesagne, affetta da diabete di tipo 1, è stata insignita oggi del titolo di cavaliere al merito della Repubblica italiana dal presidente Sergio Mattarella: è ufficialmente, insomma, un’eroina della nazione. Un esempio da seguire. “Per la testimonianza dell’importante contributo dello sport nel superamento dei limiti derivanti dalla malattia”, la motivazione a monte dell’onorificenza.

«Emozionata è dir poco. Quando ieri sono stata chiamata dalla segreteria del presidente Mattarella che mi ha comunicato che ero stata nominata Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana – ha commentato sul suo profilo facebook – per fortuna ero seduta perché ho quasi avuto un mancamento. Voglio dedicare questo riconoscimento alla mia famiglia e a tutti i ragazzi diabetici sparsi per l’Italia, e alle loro famiglie e ai loro medici. E’ un riconoscimento che va a tutti. Grazie di cuore!».

Monica, contro tutto e tutti, nel corso degli anni ha compiuto imprese non da poco: le traversate dello Stretto di Messina e del Golfo di Napoli su tutte, senza contare le vittorie in piscina contro le compagne che non avevano il suo problema. Un problema di salute che spesso la faceva sentire debole e stanca, ma che mai l’ha convinta ad arrendersi. E, nel frattempo, si è dedicata alla divulgazione di informazioni utilissime per conoscere e combattere la malattia che a lei è stata diagnosticata quando aveva soltanto cinque anni. Un’onorificenza, la sua, di cui andare tutti orgogliosi.

 

Resta aggiornato

Iscriviti alle nostre newsletter